Sdoganamento in mare e Trasferimenti di magazzino

22 settembre, 2014 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con comunicato del 12 settembre 2014, l’Agenzia delle Dogane informa che a partire dal 15 settembre 2014, alle ore 14:00, ha avuto inizio la sperimentazione delle nuove funzionalità in corso di rilascio relative al progetto CARGO.

Gli interventi di manutenzione evolutiva realizzati riguardano:

Sdoganamento in mare : al fine di agevolare gli operatori che hanno trasmesso flussi manifesto in arrivo a Uffici doganali abilitati allo sdoganamento in mare ad avere contezza dell‟eventuale autorizzazione alla chiusura del manifesto concessa dal funzionario doganale operante su tale tipologia di Ufficio, è stato aggiornato il campo 10 “Stato di convalida del manifesto” della “risposta applicativa al manifesto parte fissa” dell‟interchange IRISP1, in modo che a seguito dell‟acquisizione di un flusso manifesto in arrivo restituisca:

– il valore „X‟ nel caso di sezione abilitata allo sdoganamento in mare;

– il valore „I‟ nel caso contrario.

Inoltre, al fine di comunicare all‟operatore che invia i flussi manifesto il momento in cui può inviare il flusso di chiusura contenente il record „Z‟, a seguito dell‟autorizzazione allo sdoganamento in mare concessa dal funzionario doganale il sistema restituirà un nuovo esito IRISP1 con il campo 10 valorizzato ad „I‟ .

Revisione processo “Trasferimenti di magazzino” : Il messaggio B – “Richiesta autorizzazione al trasferimento Contenitori da un Magazzino ad un altro” e il messaggio C – “Presa in carico partita merce nel magazzino di destinazione” sono stati aggiornati, così come descritto nell‟allegato tecnico, per:

– permettere ad un gestore di un magazzino di destinazione della merce (T2) di avviare un trasferimento proveniente da un altro magazzino (T1);

– visualizzare l‟elenco delle nuove A3 generate a seguito del messaggio B a seguito della convalida direttamente nell‟IRISP;

– consentire il trasferimento di magazzino anche per schede partita A3/PF non iscritte a manifesto ma generate manualmente sulla linea funzionale di temporanea custodia o previo invio di messaggio AP.

La data dell‟effettiva disponibilità delle nuove funzionalità in ambiente di esercizio, con i relativi dettagli operativi, sarà comunicata con un‟apposita nota che sarà pubblicata sul sito Internet dell‟Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Gli operatori economici del settore sono invitati a predisporre le eventuali modifiche dei propri sistemi ed ad effettuare i test rivolgendosi in caso di necessità ai consueti canali di assistenza pubblicati sul sito dell‟Agenzia delle Dogane.

Allegati: Agenzia Dogane – Comunicazioni – 12092014

Comments are closed.