Nuova Convenzione Transito Comune

scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

AgenziaDoganeCon la nota prot. 69853/RU del 16 Giugno 2016, l’Agenzia delle Dogane informa che nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, serie L n. 142 del 31 Maggio 2016 a pagina 25, è stata pubblicata la Decisione n. 1/2016 del Comitato Congiunto UE-EFTA sul transito comune del 28 aprile 2016 che modifica la Convenzione del 20 maggio 1987 relativa a un regime comune di transito (CTC). Tale modifica si è resa indispensabile al fine di garantire il necessario allineamento, sia terminologico che contenutistico, tra il regime del transito comune e il nuovo regime del transito unionale stabilito dal Codice doganale dell’Unione e dai relativi atto delegato e atto di esecuzione, preservando in tal modo, la fluidità degli scambi commerciali tra l’Unione e le parti contraenti della convenzione sul transito comune. L’Agenzia evidenzia tuttavia che fino al completamento del processo di aggiornamento dell’NCTS che, alla luce di quanto stabilito nel programma di lavoro relativo allo sviluppo e all’utilizzazione dei sistemi elettronici previsti dal codice doganale dell’Unione, si dovrebbe realizzare tra il 1°ottobre 2019 e il 2 marzo 2020, la maggior parte delle formalità doganali connesse al regime del transito comune espletate presso gli uffici doganali di partenza, di passaggio e di destinazione, così come presso i luoghi determinati nel caso degli speditori/destinatari autorizzati, rimangono invariate. Per i dettagli relativi al le principali modifiche terminologiche e di contenuto apportate alla CTC si rimanda al testo della nota.
La Nota dell’Agenzia è disponibile al seguente link