L’istituto del Gruppo Iva, così come disciplinato dall’art. 11 Direttiva 2006/112/CE, è divenuto operativo anche in Italia. Dallo scorso 1° gennaio 2019, infatti, le norme contenute nell’art. 70-bis e seguenti del DPR 633/72, si rendono applicabili a tutti i soggetti che lo scorso annohanno manifestato l’intenzione di partecipare al Gruppo Iva.
Come insegna l’esperienza dei paesi UE che già lo adottano, il Gruppo Iva è un istituto giuridico di indubbia efficacia e costituisce uno strumento di pianificazione fiscale che può risultare particolarmente utile ai gruppi di imprese esercenti attività esenti, quali le imprese immobiliari e i gruppi finanziari ed assicurativi, nonché coloro che operano in ambito sanitario che, svolgendo appunto attività esenti—per le quali non addebitano l’IVA in rivalsa—non hanno nemmeno il connesso diritto di detrarre l’IVA pagata a monte sugli acquisti effettuati.

Obiettivi e descrizione del corso

Questo corso si propone di effettuare un excursus del nuovo soggetto d’imposta collettivo (Gruppo IVA), dalla Direttiva 2006/112/CE del Consiglio del 28 novembre 2006 alla legge per il bilancio 2018 (l.205/2017) ed il titolo (V-bis) del DPR 633/72. Conoscere i soggetti interessati che dovranno esercitare l’opzione, le condizioni per formare il Gruppo, i vantaggi (cash flow e carico delle esenzioni), gli effetti, gli adempimenti e l’operatività in ambito doganale dal 1° gennaio 2019.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: le fonti normative; i chiarimenti congiunti dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia Dogane Monopoli del 24 dicembre 2018; la risoluzione n. 54/E/2018; la circolare 19/E/2018; i Principi di diritto nn. 4 e 7/2018; le condizioni per formare un Gruppo IVA (art.70-ter): vincolo finanziario,  vincolo economico e vincolo organizzativo; revoca e casi di esclusione; le attività di controllo.

ACCEDI AL CORSO