Newsletter N.7 del 3.03.2014

marzo 2, 2014 scritto da ·

Eliminazione, per l’anno 2014, dell’incremento dell’accisa sulla birra 

Con la nota Prot. RU 22057 del 25 febbraio 2014, l’Agenzia delle dogane informa che con la legge 21 febbraio 2014, n.9, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 43 del 21.2.2014, di conversione del decreto-legge 23 dicembre 2013, n.145, recante «Interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”, per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas…

Leggi tutto l’articolo

Soppressione di alcuni codici tributo utilizzati per il modello F/24 Accise

Con la nota Protocollo n. 21484/R.U. del 24.02.2014 l’Agenzia delle Dogane richiama le note prott. n. 100928/R.U. del 27.08.2013 e n. 103913/R.U. del 05.09.2013 con le quali erano state fornite istruzioni concernenti le modalità di versamento dell’accisa sulla benzina e sul gasolio per autotrazione…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Nulla osta rilasciati dai Servizi Fitosanitari: nuove misure di controllo nella Taric

marzo 2, 2014 scritto da ·

Con comunicazione del 27 febbraio 2014 l’Agenzia delle Dogane informa che per agevolare gli operatori economici nella compilazione della dichiarazione, evitando errori che potrebbero comportare eventuali sanzioni, nel sistema AIDA sono introdotti nuovi controlli automatizzati finalizzati alla corretta indicazione dei nulla osta fitosanitari nelle dichiarazioni di importazione.

I controlli sulle certificazioni Fitosanitarie sono stati previsti per le attività propedeutiche all’evento EXPO Milano 2015 nell’ambito del progetto di interoperabilità tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF) in attuazione dello sportello unico doganale.

A tale scopo è in corso l’attività di inserimento di misure di controllo nella Taric che, a seconda dei casi, richiedono obbligatoriamente in fase di registrazione della dichiarazione, l’indicazione del codice certificato N851 (nulla osta/certificato fitosanitario) o, qualora siano previste deroghe o esclusioni, l’indicazione del codice certificato 07YY (per indicare che la merce non necessita di nulla osta fitosanitario).

I controlli automatizzati in parola saranno attivati dal 4 marzo p.v. Si riportano di seguito le informazioni da indicare nella casella 44 del DAU per la corretta indicazione del nulla osta/certificato Fitosanitario:

Codice documento: N851 (nulla osta/ certificato fitosanitario);

Paese di emissione: IT (o codice iso del Paese comunitario di emissione);

Anno di emissione: l’anno di emissione del nulla osta fitosanitario nel formato AAAA; ad esempio: 2014.

Identificativo: numero del nulla osta rilasciato dalla competente autorità fitosanitaria. Nel caso sia rilasciato in Italia, l’identificativo dovrà essere indicato secondo la seguente struttura 99XX999123456 avente il seguente significato:

–      99 Codice Regione secondo la codifica Istat

–      XX Ufficio fitosanitario che rilascia il nulla osta

–      999 – Codice Raggruppamento/identificativo ispettore fitosanitario

–      123456 – Progressivo unico all’interno dell’ufficio a lunghezza fissa.

Maggiori informazioni possono essere acquisite consultando la TARIC dal sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Le basi giuridiche di riferimento nonchè le istruzioni per la corretta compilazione del DAU sono disponibili consultando la sezione “istruzioni per l’uso” del sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dedicata allo sportello unico doganale:

http://www.agenziadogane.it/wps/wcm/connect/internet/ed/operatore/aree+tematiche/sportellounicodoganale

Nella stessa sezione saranno pubblicati tutti gli aggiornamenti senza ulteriori comunicazioni.

Allegati:2014 . Agenzia Dogane – Comunicazioni – 27022014