Newsletter N. 30 del 13 Dicembre 2010

dicembre 13, 2010 scritto da ·

Sistema di preferenze tariffarie generalizzate: modifiche al Regolamento (CEE) n. 2454/93 (DAC)

In virtù del Regolamento (CE) n. 732/2008 del Consiglio, del 22 luglio 2008, relativo all’applicazione di un sistema di preferenze tariffarie generalizzate per il periodo dal 1° gennaio 2009 al 31 dicembre 2011, l’Unione europea concede preferenze commerciali ai paesi in via di sviluppo nell’ambito del sistema di preferenze tariffarie generalizzate (cd. «SPG»)…
Leggi tutto l’ articolo

Maldive fuori dall’elenco dei paesi beneficiari del regime speciale a favore dei paesi meno sviluppati previsto dal regolamento SPG

Il Regolamento (CE) n. 732/2008 del Consiglio, del 22 luglio 2008, relativo all’applicazione di un sistema di preferenze tariffarie generalizzate (SPG) per il periodo dal 1° gennaio 2009 al 31 dicembre 2011 (vedasi news precedente) indica la Repubblica delle Maldive come uno dei paesi beneficiari del regime speciale a favore dei paesi meno sviluppati nell’ambito del sistema di preferenze tariffarie generalizzate dell’Unione…
Leggi tutto l’ articolo

Leggi tutta la Newsletter

Importazione in franchigia doganale di merci destinate ad essere distribuite o messe a disposizione gratuitamente delle persone colpite dalle alluvioni che si sono verificate in Ungheria nella primavera 2010

dicembre 13, 2010 scritto da ·

Con Decisione (2010/760/UE) del 6 dicembre 2010 [notificata con il numero C(2010) 8482], la Commissione europea ha autorizzato la richiesta presentata dal governo della Repubblica di Ungheria in data 2 giugno 2010 sull’importazione in franchigia doganale di merci destinate ad essere messe a disposizione gratuitamente delle persone colpite dalle alluvioni che si sono verificate in Ungheria nella primavera 2010.

Allegati:  Commissione Europea – 2010 – Decisioni – 760 – 6122010

Progetto EMCS –Istruzioni operative per la gestione degli e-AD ricevuti anteriormente al termine di trasmissione di cui al comma 3 dell’art. 1 della Determinazione Direttoriale prot. 38869/RU del 1° aprile 2010

maggio 9, 2010 scritto da ·

Con la Nota prot. 60137/RU del 4 maggio 2010, l’Agenzia delle Dogane interviene ad integrazione della nota prot. 52004 del 16 aprile 2010 (vedasi Newsletter CNSD n. 13/2010), con la quale venivano impartite le istruzioni per la chiusura dei movimenti intracomunitari che circolano sotto la scorta di un documento amministrativo elettronico (e-AD) provenienti dall’Ungheria. Con quest’ultimo provvedimento, in particolare, l’Agenzia si era riservata di comunicare le procedure da adottare per il trattamento degli e-AD provenienti dagli altri Stati membri, a conclusione dell’istruttoria avviata al riguardo con i Servizi della Commissione Europea.

A scioglimento della suddetta riserva, con la nota in commento l’Agenzia precisa ora quanto segue:

a)    per quanto riguarda i destinatari delle merci spedite sotto la scorta di un e-AD provenienti dall’Austria, questi ultimi provvedono:

• ad inviare allo speditore un fax che confermi esclusivamente l’arrivo delle merci, facendo riferimento al codice unico di riferimento amministrativo (ARC) dell’e-AD;

• (a partire dal 1° giugno 2010), a trasmettere la “Nota di ricevimento” elettronica conforme ai requisiti figuranti nell’allegato I della tabella 6 del Reg. CE n. 684/2009.

I destinatari delle merci scortate da e-AD provenienti da altri stati membri (diversi da Austria ed Ungheria) invece, a partire dal 1° giugno 2010, provvedono a trasmettere la “Nota di ricevimento” elettronica conforme ai requisiti figuranti nell’allegato I della tabella 6 del Reg. CE n. 684/2009.

Si ricorda che le merci spedite sotto la scorta di un e-AD sono accompagnate da una copia stampata dell’e-AD o da qualsiasi altro documento commerciale che indica il codice unico di riferimento amministrativo (ARC) corrispondente all’e-AD.

Come specificato con la precedente nota, i destinatari che dispongono delle apposite credenziali di accesso possono consultare l’e-AD corrispondente all’ARC indicato sul documento cartaceo pervenuto insieme alla merce, accedendo alla funzione “Notifiche EMCS” raggiungibile sul portale dell’Agenzia delle dogane www.agenziadogane.it, seguendo il percorso: “Click Rapidi” – “Servizio Telematico Doganale – E.D.I.” – “Accesso al sito reale e al sito di prova” – “Ambiente reale” – “Notifiche EMCS”.

Allegati: Agenzia Dogane – Nota – 60137RU – 4052010