Con comunicato del 20.11.2014 l’Agenzia delle Dogane informa che sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, Serie L.56/I del 26.02.2014, è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) N. 174/2014 recante modifica del regolamento (CEE) n. 2454/93 che fissa talune disposizioni d’applicazione del Reg. (CEE) 2913/92 del Consiglio che istituisce il codice doganale comunitario, per quanto riguarda l’identificazione delle persone nell’ambito degli accordi di riconoscimento reciproco degli AEO.

In particolare, il Regolamento in questione apporta delle modifiche agli allegati 30 bis, 37 e 38 del Reg. CEE n. 2454/93, rendendo possibile, a decorrere dal 1° dicembre 2014, identificare, in una dichiarazione sommaria di entrata (ENS) o di uscita (EXS) o in una dichiarazione doganale sostitutiva, gli operatori economici di un Paese terzo (speditore-destinatario-vettore) con il quale l’Unione Europea ha concluso Accordi di Mutuo Riconoscimento dei rispettivi programmi di partenariato.

Tale riconoscimento è finalizzato alla concessione delle pertinenti agevolazioni agli operatori diversi dallo speditore e potrà avvenire inserendo il numero di identificazione unico del Paese terzo di tali operatori, che detto Paese ha comunicato all’Unione o, il codice EORI, qualora ne siano in possesso.

La normativa comunitaria in questione fornisce la base legale per le necessarie modifiche tecniche utili alla concessione delle agevolazioni previste dagli Accordi di Mutuo riconoscimento, in materia AEO, attualmente in essere – UE/ Stati Uniti e UE/Giappone.

Infine, la nota ricorda che con la comunicazione della Direzione centrale Tecnologie per l’Innovazione, del 24 ottobre 2014, sono state fornite le istruzioni relative all’adeguamento dei tracciati ENS ed EXS alle specifiche comunitarie e si è data notizia dell’avvio della sperimentazione delle nuove funzionalità.

Allegati: Agenzia Dogane – Comunicazioni – 20112014