Newsletter N. 35 del 19 dicembre 2011

dicembre 18, 2011 scritto da ·

Classificazione delle merci nella nomenclatura doganale: comunicazione della Cmmissione 

Ai sensi dell’articolo 12, paragrafo 5, lettera a) del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio (Codice Doganale Comunitario), un’informazione tariffaria vincolante (ITV) cessa di essere valida qualora divenga incompatibile, fra l’altro, con l’interpretazione della nomenclatura doganale per via di una modifica alle note esplicative del sistema armonizzato (SA) e alla raccolta dei pareri di classificazione approvati dall’Organizzazione Mondiale delle Dogane (OMD)…

Leggi tutto l’articolo

Comunicazione della Commissione in materia di sospensioni e contingenti tariffari autonomi

Con la Comunicazione 2011/C 363/02, la Commissione europea rivede la precedente Comunicazione (98/C 128/02), rimodulando i criteri in materia di concessione delle sospensioni e dei contingenti tariffari autonomi, con le procedure nazionali di richiesta. Si rammenta che i criteri in questione costituiscono per la Commissione una sorta di quadro di riferimento per le proprie scelte in merito alle richieste di sospensione relative ai vari prodotti presentate dagli Stati membri…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Conferimento d’azienda: plafond condivisibile

dicembre 18, 2011 scritto da ·

Con la Risoluzione n. 124/E del 14.12.2011, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che qualora a seguito di un’operazione straordinaria di conferimento di un ramo d’azienda, la conferente e la conferitaria prevedono di effettuare operazioni che attribuiscono lo status di esportatore abituale, il plafond maturato dalla prima anteriormente all’effettuazione della suddetta operazione straordinaria, può essere condiviso con la conferitaria. L’Amministrazione conferma quindi un precedente orientamento, prevedendo la possibilità per la conferitaria di fruire del plafond maturato dalla conferente, e quindi di subentrare nello status di esportatore abituale della prima. Perché tale condivisione possa aver luogo, devono sussistere tuttavia 2 precise condizioni: 1) nell’atto di conferimento deve essere menzionato che il trasferimento del plafond è stato accordato dalle parti e che la conferitaria subentra in tutti i rapporti obbligatori attivi e passivi del ramo di azienda; 2) la conferitaria deve proseguire, con soluzione di continuità, nell’attività svolta dal soggetto conferente.

Allegati: Agenzia Entrate – 2011 – Risoluzione – 124E – 14122011