Newsletter N. 25 del 29 ottobre 2012

ottobre 29, 2012 scritto da ·

Modificata la convenzione del 1987 relativa a un regime comune di transito

La Decisione N. 4/2012 del comitato congiunto UE-EFTA sul transito comune del 26 giugno 2012, modifica la convenzione del 20 maggio 1987 relativa a un regime comune di transito: nei mesi scorsi la Turchia aveva dichiarato insieme alla Croazia di voler aderire alla Convenzione del 20 maggio 1987 relativa a un regime comune di transito. Mentre l’adesione della Croazia è avvenuta il 1° luglio 2012, la Turchia ha rimandato a causa di problemi tecnici. L’adesione della Turchia dovrebbe avvenire (verosimilmente) il 1° novembre 2012…

Leggi tutto l’articolo

Leggi tutto

Modificata la convenzione del 1987 relativa a un regime comune di transito

ottobre 29, 2012 scritto da ·

La Decisione N. 4/2012 del comitato congiunto UE-EFTA sul transito comune del 26 giugno 2012, modifica la convenzione del 20 maggio 1987 relativa a un regime comune di transito: nei mesi scorsi la Turchia aveva dichiarato insieme alla Croazia di voler aderire alla Convenzione del 20 maggio 1987 relativa a un regime comune di transito. Mentre l’adesione della Croazia è avvenuta il 1° luglio 2012, la Turchia ha rimandato a causa di problemi tecnici. L’adesione della Turchia dovrebbe avvenire (verosimilmente) il 1° novembre 2012.

Nel frattempo è stata introdotta nella convenzione, la traduzione in lingua turca dei riferimenti linguistici ivi riportati. Inoltre, per consentire l’utilizzo dei formulari relativi alla garanzia, stampati secondo i criteri in vigore prima della data di adesione della Turchia alla convenzione, si è ritenuto opportuno fissare un periodo transitorio durante il quale tali stampati potranno continuare a essere utilizzati con alcuni adattamenti.

 

Si ricorda che la Convenzione sul transito comune, valida in tutti gli Stati dell’UE e dell’AELS (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera), permette di trasportare merci attraverso vari Stati in modo semplice ed economico. Nel paese in cui si apre la procedura di transito occorre prestare una garanzia, che è liberata dopo l’appuramento della procedura.

Allegati: Comitato UE EFTA – 2012 – Decisionii – 4 – 26062012

Esoneri dalla richiesta del numero EORI ed adeguamento dell’Allegato 30bis delle DAC con l’aggiunta di un nuovo dato obbligatorio

marzo 8, 2010 scritto da ·

Con il Regolamento (UE) N. 169/2010 della Commissione del 1° marzo 2010 sono state apportate alcune modifiche al Regolamento (CEE) n. 2454/93 (disposizioni di applicazione del codice doganale comunitario) volte a riconoscere l’esonero dalla registrazione nel registro EORI agli operatori economici non stabiliti nel territorio doganale della Comunità che presentino una dichiarazione in dogana all’interno della Comunità al fine di far circolare merci in regime di ammissione temporanea, qualora essi appurino il regime in questione tramite riesportazione. Leggi tutto