Newsletter N. 17 del 15.07.2013

luglio 13, 2013 scritto da ·

AIDA: nuovi codici autorizzazione e i nuovi codici luogo

Con la nota prot. n. 84219 del 10/07/2013, l’Agenzia delle Dogane informa che a seguito degli adeguamenti apportati al sistema AIDA per l’estensione dello Sportello unico doganale alle procedure domiciliate,  a partire dalle ore 7,30 del  23 luglio 2013, dovranno essere indicati nelle dichiarazioni doganali in procedura domiciliata/semplificata i nuovi codici autorizzazione e i nuovi codici luogo. Da tale momento sarà infatti resa operativa la nuova  banca dati delle autorizzazioni alla procedura domiciliata/semplificata. Pertanto, con la stessa decorrenza, vanno indicati nelle dichiarazioni doganali in procedura domiciliata/semplificata i nuovi codici autorizzazione e i nuovi codici luogo, già comunicati ai titolari delle autorizzazioni dagli Uffici territoriali…

Leggi tutto l’articolo

Attivazione di controlli di “credibilità” delle dichiarazioni doganali

Con comunicato del 28 giugno 2013 l’Agenzia delle Dogane informa che la Commissione ((DG Taxud) ha recentemente  integrato nella Taric, a fronte di talune posizioni tariffarie, specifiche misure di controllo visualizzabili come “dichiarazione nella sottovoce  soggetta a restrizioni”. Tali misure sono finalizzate a migliorare la qualità delle dichiarazioni doganali, subordinandone l’accettazione al rispetto dei parametri eventualmente presenti nel testo legale della Nomenclatura combinata/Taric (es. codice 0105 1111 00 “..di peso inferiore o uguale a 185 grammi”). I controlli in questione, che opereranno al momento dell’accettazione della dichiarazione doganale, verificheranno l’ammissibilità del codice merce dichiarato nella casella 33 del DAU con il contenuto  delle caselle relative alla massa netta/unità supplementare (caselle 38/41) o del valore statistico/unità supplementare (caselle 46/41). In caso di incongruenza la dichiarazione non sarà accettata e l’operatore riceverà un messaggio relativo ai campi incoerenti del DAU…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Restituzioni all’esportazione per taluni prodotti agricoli

luglio 13, 2013 scritto da ·

Con la nota prot. 83644/RU del 9 luglio 2013, Con il Reg. (UE) n. 578/2010, l’Agenzia delle Dogane informa che la Commissione ha impartito le disposizioni di attuazione del Reg. (CE) n. 1216/2009 concernente il versamento di restituzioni all’esportazione per taluni prodotti agricoli esportati sotto forma di merci non comprese nell’allegato I del Trattato.

Gli articoli 42 e 43 del regolamento in questione, in particolare, prevedono che i piccoli esportatori siano esonerati dali’ obbligo di presentare un titolo di restituzione per importi stabiliti a livello globale e individuale. L’articolo 53 dispone inoltre l’obbligo di notifica alla Commissione dei titoli di restituzione richiesti e in taluni casi, di quelli emessi.

La progressiva evoluzione dei prezzi dei prodotti agricoli di base sul mercato mondiale associata alla riforma della politica agricola comune, ha causato una riduzione, o per taluni casi un esaurimento delle domande di titoli di restituzione. Tale situazione ha alleggerito la pressione sul bilancio dell’Unione in materia di restituzione FEAGA e reso pertanto possibile una semplificazione del sistema di versamento della restituzione all’esportazione per le operazioni della specie.

A seguito delle modifiche apportate dal Reg. (UE) n. 599 del 24.06.2013, la soglia di versamento al di sotto della quale i piccoli esportatori sono esonerati dall’obbligo di presentare un titolo di restituzione è stata elevata a € 200.000 per anno finanziario, mentre è stato innalzato a € 80 milioni per anno finanziario l’importo della riserva globale.

Inoltre, con il nuovo articolo 53 bis, la Commissione ha sospeso le notifiche di competenza del Ministero dello Sviluppo Economico e del SAlSA.

Le suddette norme entrano in vigore il 15 luglio 2013.

Allegati: Agenzia Dogane – Note -83644RU – 9072013

Newsletter N. 2 del 14 gennaio 2013

gennaio 14, 2013 scritto da ·

Nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni all’esportazione: pubblicata versione integrale

Con il Regolamento di esecuzione (UE) N. 1253/2012 del 17 dicembre 2012, la Commissione europea pubblica la versione completa della nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni applicabile per tutto il 2013, quale risulta dalle disposizioni previste dai regolamenti relativi ai regimi di esportazione dei prodotti agricoli. Gli allegati I e II del  regolamento (CEE) n. 3846/87 sono dunque sostituiti dagli allegati I e II del regolamento in commento.

Leggi tutto l’articolo

Aggravio delle aliquote relative alla tassa di ancoraggio ed alla tassa portuale

L’art. 1, comma 989, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007), come modificato dall’art. 16 del decreto-legge 2 luglio 2007, n. 81 (convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2007 n. 127), autorizzava il Governo ad adottare un regolamento, ai sensi dell’art. 17, comma 2, della legge 400/1988, volto a rivedere la disciplina delle tasse e dei diritti marittimi, tenndo conto fra l’altro, dell’esigenza di adeguare gradualmente l’ammontare di tali tasse e diritti sulla base del tasso d’inflazione a decorrere dalla data della loro ultima determinazione. A tale incombenza il Governo ha provveduto con il decreto del Presidente della Repubblica del 28 maggio 2009, n. 107 (Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 180 del 5 agosto 2009)…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni all’esportazione: pubblicata versione integrale

gennaio 14, 2013 scritto da ·

Con il Regolamento di esecuzione (UE) N. 1253/2012 del 17 dicembre 2012, la Commissione europea pubblica la versione completa della nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni applicabile per tutto il 2013, quale risulta dalle disposizioni previste dai regolamenti relativi ai regimi di esportazione dei prodotti agricoli. Gli allegati I e II del  regolamento (CEE) n. 3846/87 sono dunque sostituiti dagli allegati I e II del regolamento in commento.

Allegati: Commissione Europea – 2012 – Regolamenti – 1253 – 17122012

 

 

Newsletter N. 9 del 10 aprile 2012

aprile 10, 2012 scritto da ·

Potenziamento dell’accertamento in materia doganale mediante l’utilizzo delle indagini finanziarie nelle attività di cui all’art.11 del D.Lgs. n. 374/1990

Con la circolare 6/D del 4 aprile 2012, l’Agenzia delle Dogane informa che sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 è stato pubblicato il Decreto-Legge 2 marzo 2012, n.16 recante “Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento”. L’art. 9, comma 1, del dl in questione modifica l’art. 11, comma 4, del D.Lgs. n. 374/1990 ampliando la gamma degli strumenti di indagine a disposizione dell’Agenzia ai fini del potenziamento dell’accertamento in materia doganale. In particolare, la disposizione stabilisce che il potere di autorizzare le richieste di cui ai nn. 6-bis) e 7) del secondo comma dell’art. 51 del D.P.R. n. 633/1972, spetta al Direttore regionale, interregionale e, limitatamente alle province autonome di Trento e Bolzano, al Direttore provinciale…

Leggi tutto l’articolo

Potenziamento dell’accertamento doganale ed estensione dell’utilizzo della procedura telematica per le indagini finanziarie alle richieste rivolte agli operatori finanziari

La Determinazione direttoriale prot. n. 35529/RU del 3 aprile 2012 estende l’utilizzo della procedura telematica per le indagini finanziarie di cui all’art. 1 della Determinazione Direttoriale prot. n. 63763 del 4 luglio 2011 (le cui disposizioni rimangono valide), alle richieste agli operatori finanziari e le relative risposte di cui all’art. 51, secondo comma, n. 7) del Decreto del Presidente della 3 Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, nell’ambito delle revisioni dell’accertamento di cui all’art. 11 del Decreto legislativo 8 novembre 1990, n. 374.

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Pagina successiva »