Newsletter N. 14 del 3 maggio 2010

maggio 1, 2010 scritto da ·

Spedizionieri doganali: la patente abilita alla presentazione di dichiarazioni doganali sull’intero territorio nazionale: nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 94 del 23 aprile 2010 – Suppl. Ordinario n. 75, è stato pubblicato il Dlgs n. 59 del 26 marzo 2010, il quale entrerà in vigore il prossimo 8 maggio, che attua la cd. “Direttiva Servizi” (Direttiva 2006/123/CE).
Il nuovo decreto si applica a tutte le attività economiche, imprenditoriali o professionali, i servizi alle imprese, i servizi di certificazione e di collaudo, di gestione delle strutture, i servizi prestati alle imprese ed ai consumatori, i servizi collegati con il settore immobiliare e l’edilizia, inclusi i servizi degli spedizionieri doganali…
Leggi tutto l’ articolo

Controllo a posteriori dei certificati di circolazione delle merci EUR1/EUR-MED e A.TR. e relativa procedura di rilascio: con nota informativa prot. N. 59961/RU del 30 aprile 2010 l’Agenzia delle Dogane fa seguito alla Circolare n. 11/D del 28 aprile 2010 (distribuita agli uffici dipendenti ed al momento riservata), con cui erano state diramate istruzioni a tutti gli Uffici delle Dogane volte a richiamare il corretto percorso procedurale per il rilascio dei certificati di circolazione delle merci EUR1/ EUR1/EUR-MED e A.TR., sottolineando l’esigenza per gli stessi Uffici di sensibilizzare gli operatori economici e i loro rappresentanti in dogana, affinché, in sede di richiesta dei predetti certificati di circolazione, fossero scrupolosamente indicati…
Leggi tutto l’ articolo
Leggi tutta la Newsletter

Operazioni di denaturazione dei prodotti energetici senza vigilanza fiscale: Agenzia Dogane emana la circolare 12/D con precisazioni ai contenuti della Circolare 29/D del 4 luglio 2008

maggio 1, 2010 scritto da ·

Con la Circolare N. 12/D  del 29 aprile 2010, l’Agenzia delle Dogane richiama la determinazione direttoriale prot. n. 2228/UD del 28 dicembre 2007  (con la quale sono state stabilite, ai sensi dell’art. 24-bis del Testo Unico Accise, le modalità di denaturazione dei prodotti energetici senza vigilanza fiscale) e le circolari n. 35/D del 28 dicembre 2007 e n. 29/D del 4 luglio 2008, che dettano le relative istruzioni operative.

Essendo state portate all’attenzione dell’Agenzia una serie di problematiche relative alla pratica applicazione di talune disposizioni della predetta circ. n. 29/D ed essendo emersa nel contempo la necessità di definire ulteriori procedure al riguardo, l’Agenzia fornisce ulteriori chiarimenti chiarimenti sull’argomento, in particolare per quanto riguarda il regime sanzionatorio da applicare in caso di irregolare tenuta del registro dei prodotti denaturanti di cui all’art. 6 della sopra richiamata determinazione direttoriale e le modalità di riconoscimento, da parte dall’Agenzia delle Dogane, della conformità di pacchetti denaturanti a formule di denaturazione cosiddette “atipiche o speciali”, in precedenza autorizzate dall’Agenzia medesima. Inoltre indicazioni di dettaglio vengono fornite riguardo la procedura di comunicazione dei provvedimenti di riconoscimento di pacchetti denaturanti tipici, a seguito della riorganizzazione delle Strutture centrali dell’Agenzia, circa le modalità di circolazione delle sostanze e dei pacchetti denaturanti e sull’accertamento e liquidazione dell’imposta afferente alle quantità di denaturanti impiegati. Leggi tutto

Newsletter N. 10 del 29 marzo 2010

marzo 28, 2010 scritto da ·

Corte di Giustizia UE, ulteriori chiarimenti sul criterio della «trasformazione o lavorazione sostanziale»: con una decisione che sembra riecheggiare la sentenza “caseina” del 26 gennaio 1977 (“Gesellschaft für Überseehandel mbH contro Handelskammer Hamburg”, Causa 49/76), la Corte di Giustizia, nella sent. 11 febbraio 2010 (Hoesch Metals and Alloys GmbH contro Hauptzollamt Aachen, Causa C-373/08) ha ritenuto inidonee a conferire l’origine le operazioni di separazione, frantumazione e pulitura eseguite su blocchi di silicio, nonché quelle di vagliatura, cernita ed imballaggio finali dei granuli ottenuti dalla relativa frantumazione
Leggi tutto l’ articolo

Modifiche alla nomenclatura combinata per quanto riguarda la classificazione dei gilè imbottiti: con il Reg. (UE) N. 246/2010 del 23 marzo 2010 la Commissione modifica il Reg. (CEE) n. 989/89, relativo ai criteri di classificazione applicabili agli anoraks (incluse le giacche a vento), giubbotti e simili articoli dei codici NC 6101, 6102, 6201 e 6202, includendovi anche i gilè imbottiti, nonostante questi siano completamente senza maniche, in quanto essi vanno indossati comunque sopra tutti gli altri indumenti a fini di protezione contro le intemperie ed a causa della loro imbottitura (l’art 1. Del Reg. 989/1989 stabiliva invece che erano classificate come giacche a vento (anoraks), giubbotti e simili contemplati dai codici NC 6101, 6102, 6201 e 6202 soltanto gli indumenti con le maniche lunghe)
Leggi tutto l’ articolo Leggi tutto

Impieghi degli oli minerali che comportano l’esenzione dell’accisa o l’applicazione di un’aliquota ridotta

marzo 28, 2010 scritto da ·

Con la Circolare N.5/D del 12 marzo 2010 (Prot. n. 33934 R.U.), l’Agenzia delle Dogane fornisce chiarimenti in merito  ad una serie di questioni sollevate riguardo l’interpretazione della Circolare 33/D del 15 settembre 2006, nonché delle successive note 2903 del 4/9/2007, 56530 del 25/11/2008, 41134 del 26/03/2009 e 72677 del 27/5/2009, soprattutto per quanto riguarda i Punti 9 e 11 della Tabella A allegata al Testo Unico delle Accise (d.lgs. 504/1995). Leggi tutto