Newsletter N. 16 del 8.07.2013

luglio 7, 2013 scritto da ·

Errori amministrativi commessi dall’autorità doganale: l’Agenzia illustra come evitare la corresponsione degli interessi

Con la Circolare 10/D del 24 giugno 2013 (Prot71985 R.U.), l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nel far seguito alle circolari n. 6/D del 09/04/2013 e n. 29/D del 03/08/2006, illustra le modalità operative da adottare per evitare la corresponsione o limitare l’accumulo degli interessi di mora – ex art. 11 del Reg. (CE) n. 1150/2000 – dovuti per errori amministrativi commessi dall’autorità doganale dello Stato membro nell’accertamento delle risorse proprie che (non ricorrendo le condizioni di cui all’art. 17, paragrafo 2, del citato Reg. [CE] n. 1150/2000), devono essere messe a disposizione del bilancio dell’Unione europea…

Leggi tutto l’articolo

Nuovo accordo tra la Comunità europea e la Confederazione svizzera riguardante l’agevolazione dei controlli e delle formalità nei trasporti di merci 

La Decisione N. 1/2013 del Comitato misto UE-Svizzera del 6 giugno 2013 (2013/330/UE) modifica gli allegati I e II dell’accordo concluso il 25 giugno 2009 tra la Comunità europea e la Confederazione svizzera riguardante l’agevolazione dei controlli e delle formalità nei trasporti di merci e le misure doganali di sicurezza. L’accordo in questione impegna le parti contraenti a garantire nel rispettivo territorio un livello di sicurezza equivalente, tramite misure doganali basate sulla legislazione in vigore nell’Unione europea e in particolare le pertinenti disposizioni del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio, del 12 ottobre 1992 (codice doganale comunitario) e del regolamento (CEE) n. 2454/93 della Commissione (DAC). Dopo la conclusione di tale accordo, nella suddetta legislazione sono state introdotte modifiche concernenti le misure doganali di sicurezza, in particolare mediante i regolamenti della Commissione (CE) n. 312/2009, (UE) n. 169/2010 e  n. 430/2010…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Classificazione delle merci nella nomenclatura doganale: comunicazione dalla Commissione

luglio 7, 2013 scritto da ·

Come noto, un’informazione tariffaria vincolante cessa di essere valida, fra l’altro, qualora divenga incompatibile con l’interpretazione della nomenclatura doganale a seguito dell’adozione di particolari misure tariffarie internazionali, come le modifiche alle note esplicative del sistema armonizzato e alla raccolta dei pareri di classificazione approvate dal Consiglio di cooperazione doganale. Con la Comunicazione (2013/C 180/03), la Commissione europea informa che con il documento CCD NC1819, adottato al termine della 50a riunione del Comitato SA, sono state apportate alcune modifiche alle note esplicative della nomenclatura allegata alla Convenzione SA. Le ITV in contrasto con tali modifiche cessano pertanto di essere valide dalla data della pubblicazione della Comunicazione in oggetto…

Allegati: Commissione Europea – 2013 – Comunicazioni – 180 – 26062013

Newsletter N. 2 del 14 gennaio 2013

gennaio 14, 2013 scritto da ·

Nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni all’esportazione: pubblicata versione integrale

Con il Regolamento di esecuzione (UE) N. 1253/2012 del 17 dicembre 2012, la Commissione europea pubblica la versione completa della nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni applicabile per tutto il 2013, quale risulta dalle disposizioni previste dai regolamenti relativi ai regimi di esportazione dei prodotti agricoli. Gli allegati I e II del  regolamento (CEE) n. 3846/87 sono dunque sostituiti dagli allegati I e II del regolamento in commento.

Leggi tutto l’articolo

Aggravio delle aliquote relative alla tassa di ancoraggio ed alla tassa portuale

L’art. 1, comma 989, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007), come modificato dall’art. 16 del decreto-legge 2 luglio 2007, n. 81 (convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2007 n. 127), autorizzava il Governo ad adottare un regolamento, ai sensi dell’art. 17, comma 2, della legge 400/1988, volto a rivedere la disciplina delle tasse e dei diritti marittimi, tenndo conto fra l’altro, dell’esigenza di adeguare gradualmente l’ammontare di tali tasse e diritti sulla base del tasso d’inflazione a decorrere dalla data della loro ultima determinazione. A tale incombenza il Governo ha provveduto con il decreto del Presidente della Repubblica del 28 maggio 2009, n. 107 (Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 180 del 5 agosto 2009)…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni all’esportazione: pubblicata versione integrale

gennaio 14, 2013 scritto da ·

Con il Regolamento di esecuzione (UE) N. 1253/2012 del 17 dicembre 2012, la Commissione europea pubblica la versione completa della nomenclatura dei prodotti agricoli per le restituzioni applicabile per tutto il 2013, quale risulta dalle disposizioni previste dai regolamenti relativi ai regimi di esportazione dei prodotti agricoli. Gli allegati I e II del  regolamento (CEE) n. 3846/87 sono dunque sostituiti dagli allegati I e II del regolamento in commento.

Allegati: Commissione Europea – 2012 – Regolamenti – 1253 – 17122012

 

 

Newsletter N. 35 del 19 dicembre 2011

dicembre 18, 2011 scritto da ·

Classificazione delle merci nella nomenclatura doganale: comunicazione della Cmmissione 

Ai sensi dell’articolo 12, paragrafo 5, lettera a) del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio (Codice Doganale Comunitario), un’informazione tariffaria vincolante (ITV) cessa di essere valida qualora divenga incompatibile, fra l’altro, con l’interpretazione della nomenclatura doganale per via di una modifica alle note esplicative del sistema armonizzato (SA) e alla raccolta dei pareri di classificazione approvati dall’Organizzazione Mondiale delle Dogane (OMD)…

Leggi tutto l’articolo

Comunicazione della Commissione in materia di sospensioni e contingenti tariffari autonomi

Con la Comunicazione 2011/C 363/02, la Commissione europea rivede la precedente Comunicazione (98/C 128/02), rimodulando i criteri in materia di concessione delle sospensioni e dei contingenti tariffari autonomi, con le procedure nazionali di richiesta. Si rammenta che i criteri in questione costituiscono per la Commissione una sorta di quadro di riferimento per le proprie scelte in merito alle richieste di sospensione relative ai vari prodotti presentate dagli Stati membri…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Pagina successiva »