Newsletter N. 16 del 25 giugno 2012

giugno 25, 2012 scritto da ·

Procedura domiciliata H23 per soggetti AEO

Con la nota prot. 78736/RU del 22 giugno 2012, l’Agenzia delle Dogane, nel richiamare la circolare 22/D del 26 novembre 2009, informa che il servizio di sdoganamento telematico per le operazioni in procedura domiciliata è disponibile H23 presso gli uffici che assicurano un’operatività estesa alle 24 ore. Presso i rimanenti uffici, il servizio è disponibile dall’orario di apertura sino all’ora in cui termina l’operatività dell’ufficio controlli, anticipata di un numero di minuti pari a quelli del tempo di intervento – registrato sugli archivi di AIDA – relativo al luogo autorizzato indicato nella dichiarazione…

Leggi tutto l’articolo

Adeguamento dell’assetto organizzativo degli uffici e delle direzioni centrali

Con la Determinazione direttoriale n° 15792 del 19 giugno 2012, l’Agenzia delle Dogane illustra la nuova struttura organizzativa degli uffici dirigenziali della sede centrale, definita in base al decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, che prevede che le pubbliche amministrazioni procedano periodicamente alla ridefinizione degli uffici e delle dotazioni organiche con l’obiettivo di accrescere l’efficienza dell’organizzazione, realizzare la migliore utilizzazione delle risorse umane e razionalizzare il costo del lavoro pubblico, contenendo la spesa complessiva per il personale, diretta e indiretta…

Leggi tutto l’articolo  Leggi tutto

Contingenti tariffari applicabili alle esportazioni di legname dalla Federazione russa verso l’Unione europea

giugno 25, 2012 scritto da ·

Mediante apposito comunicato (Prot. 729 Registro Interno 15 giugno 2012), pubblicato sul proprio sito web, il Ministero dello Sviluppo Economico (Dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione), informa che sulla G.U.U.E n. L 152 del 13/06/2012 è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) n. 498/2012 della Commissione del 12/06/2012, concernente l’assegnazione dei contingenti tariffari indicati in oggetto. Il regolamento in questione, in vigore dal 13 giugno 2012, contiene l’elenco dei prodotti interessati dai contingenti nell’allegato I. Le domande di autorizzazione contingentate vanno presentate al Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per l’Impresa e l’Internazionalizzazione – Direzione Generale per la Politica Commerciale Internazionale Div. III – Viale Boston 25 – 00144 Roma.
Nella prima parte del periodo contingentale, la Commissione assegna i contingenti tariffari, secondo il criterio degli importatori “tradizionali” o “nuovi”; mentre nella seconda parte del periodo contingentale, la Commissione assegna i quantitativi rimanenti dei contingenti tariffari secondo l’ordine cronologico di ricezione delle notifiche con cui le autorità competenti degli Stati membri informano la Commissione delle domande presentate dai singoli importatori (criterio “primo arrivato, primo servito”).
Gli importatori che invocano lo status di importatore tradizionale, così come previsto dall’art. 18, devono comunicare all’ufficio competente del Ministero, entro 20 giorni di calendario dalla data di entrata in vigore del regolamento in oggetto, i quantitativi delle importazioni effettivamente realizzate dei citati prodotti durante il periodo di riferimento considerato, conformemente all’art. 17 del citato Regolamento.
Le domande di autorizzazioni contingentate sono presentate secondo il modello indicato nell’allegato II del Regolamento e devono essere corredate dalla documentazione prevista dal Regolamento stesso

Allegati:MINSVEC – Comunicati – 729 – 15062012