Newsletter N. 29 del 14 Novembre 2010

novembre 15, 2010 scritto da ·

Organizzazione delle Direzioni Regionali ed Interregionali delle dogane
Con la Determinazione Direttoriale Prot. 27804/RI del 9 novembre 2010 l’Agenzia delle Dogane rimodella l’organizzazione ed il funzionamento delle Direzioni regionali e interregionali, sostituendo le precedenti determinazioni direttoriali 495/UD e 496/UD del 26 marzo 2001, nonché la determinazione direttoriale n. 11991 del 26 aprile 2010 relativa all’organizzazione delle Direzioni interregionali delle dogane per la Campania e la Calabria e il Piemonte e la Valle d’Aosta
Leggi tutto l’ articolo

Italia autorizzata a continuare ad applicare una misura di deroga all’articolo 285 della direttiva 2006/112/CE relativa al sistema comune IVA
Con la Decisione di esecuzione del Consiglio del 15 ottobre 2010 (2010/688/UE), applicabile a decorrere dal 1° gennaio 2011, viene accettata l’autorizzazione, richiesta dall’Italia, di proroga dell’applicazione di una misura di deroga all’articolo 285 della direttiva 2006/112/CE al fine di continuare a esonerare alcuni soggetti passivi dall’IVA …
Leggi tutto l’ articolo

Leggi tutto

Organizzazione delle Direzioni Regionali ed Interregionali delle dogane

novembre 15, 2010 scritto da ·

Con la Determinazione Direttoriale Prot. 27804/RI del 9 novembre 2010 l’Agenzia delle Dogane rimodella l’organizzazione ed il funzionamento delle Direzioni regionali e interregionali, sostituendo le precedenti determinazioni direttoriali 495/UD e 496/UD del 26 marzo 2001, nonché la determinazione direttoriale n. 11991 del 26 aprile 2010 relativa all’organizzazione delle Direzioni interregionali delle dogane per la Campania e la Calabria e il Piemonte e la Valle d’Aosta. Tra le novità si segnala la creazione della figura del “Coordinatore di Direzione”, posta alle dirette dipendenze del Direttore regionale o interregionale, ed alla quale viene affidata la cura della gestione degli Uffici di diretta collaborazione del Direttore (Ufficio di segreteria, Ufficio amministrazione ed Ufficio comunicazione e relazioni esterne).

Presso le Direzioni regionali e interregionali delle dogane vengono poi istituite posizioni dirigenziali di seconda fascia denominate Aree, Laboratori e servizi chimici e Distretti. Le Aree effettuano il monitoraggio e il controllo delle attività, verificano l’uniforme applicazione delle disposizioni vigenti nelle materie di competenza, coadiuvano il Direttore regionale o interregionale nelle attività di diretta competenza e nella funzione di indirizzo e coordinamento degli Uffici territoriali, anche attraverso le attività di audit interno. Esse svolgono inoltre le attività ispettive delegate dal Direttore regionale o interregionale. La struttura Laboratori e servizi chimici cura invece le attività in materia di analisi chimica e merceologica, assicurando il monitoraggio e il controllo della uniforme applicazione delle disposizioni vigenti nelle materie di competenza. I Distretti infine, curano la gestione giuridica ed economico amministrativa del personale, la sicurezza sul lavoro, la manutenzione del patrimonio immobiliare e dei mezzi strumentali, la logistica e i servizi informatici.

Per i dettagli relativi al nuovo assetto organizzativo delle Direzioni Regionali ed Interregionali, si rinvia alla determinazione in commento.

Allegati: Agenzia Dogane – 2010 – Determinazione – 27804RI – 9112010

Newsletter N.6 del 22 febbraio 2010

febbraio 22, 2010 scritto da ·

Generazione automatica delle richieste di prelievo per i contingenti tariffari gestiti con il metodo “PAPS”: con nota Prot. 19303 del 12.02.2010, l’Agenzia delle Dogane informa che, a decorrere dal 23 febbraio 2010, sarà attivata sul sistema telematico doganale una specifica funzione che permetterà la generazione automatica di richieste di prelievo da contingenti tariffari, la cui gestione è basata sul principio “primo arrivato-primo servito” (PAPS), di cui agli articoli 308 bis, ter e quater del Reg. (CEE) n. 2454/93.
Leggi l’ articolo

Al via il pagamento/deposito dei diritti doganali mediante bonifico bancario o postale: il decreto del Ministero delle Finanze del 5 febbraio 2010, dà finalmente attuazione all’art. 24, comma 39, della finanziaria 2008, ossia la legge 27 dicembre  1997,  n.  449 (che prevede che il pagamento dei tributi e delle altre  entrate  può essere  effettuato  anche  con  sistemi  di  pagamento  diversi   dal contante), stabilendo che gli operatori possono procedere al pagamento o deposito dei diritti doganali mediante bonifico bancario o postale
Leggi l’ articolo Leggi l’ intera Newsletter

Rilevazione della soddisfazione dei clienti dei laboratori chimici dell’ Agenzia delle Dogane

febbraio 22, 2010 scritto da ·

L’Agenzia delle Dogane ha annunciato che dal 18 febbraio al 12 marzo 2010 verrà svolta un’indagine conoscitiva per misurare il grado di soddisfazione relativo ai servizi resi a pagamento dai propri laboratori chimici, al fine di acquisire utili suggerimenti ed individuare eventuali azioni di miglioramento. Leggi tutto