Newsletter N. 12 del 20.05.2013

maggio 19, 2013 scritto da ·

 

Informazioni Vincolanti in materia di Origine (IVO), standardizzazione del procedimento e del modello di richiesta

Con la Circolare N. 8/D dell’8 maggio 2013, l’Agenzia delle Dogane precisa la portata delle disposizioni di cui all’articolo 12 del regolamento (CE) n. 2913/1992 (CDC) e degli artt. 6 e 7 del regolamento (CE) n. 2454/1993 (DAC), a proposito dell’istituto dell’IVO (“informazione vincolante in materia di origine”), rilevante facilitazione per gli operatori economici. L’IVO, al pari delle informazioni tariffarie vincolanti (ITV), offre un notevole grado di pianificazione, messa in sicurezza e trasparenza delle operazioni commerciali di importazione e di esportazione. Essa ed è vincolante per tutte le amministrazioni doganali dell’Unione europea per un periodo di tre anni dalla data del suo rilascio, a condizione che le merci importate o esportate e le circostanze che disciplinano l’acquisizione dell’origine corrispondano sotto tutti gli aspetti con quanto descritto nell’informazione. A differenza delle ITV, l’IVO non ha formato oggetto da parte delle istituzioni dell’UE di analoghe misure di armonizzazione comunitaria (es. adozione di un modello unico di domanda, banca dati unica, ecc.)…

Laggi tutto l’articolo

Art 211 Direttiva 2006/112/CE e pagamento differito dell’IVA all’importazione

Con Sentenza dell’Ottava Sezione del 21 febbraio 2013  pronunciata nell’ambito della causa C-79/12, la Corte di Giustizia dell’UE fornisce un’interpretazione dell’art. 211 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune di imposta sul valore aggiunto (GU L 347, pag. 1), a proposito del diritto degli Stati membri di autorizzare la dilazione di pagamento dell’IVA all’importazione. L’articolo in questione, chiarisce la Corte, va interpretato nel senso che non osta all’applicazione di una normativa di uno Stato membro (come quella oggetto della causa principale), che subordina il pagamento differito dell’IVA dovuta sui beni importati, all’ottenimento di un certificato che non è richiesto a norma di tale direttiva…

Leggi tutto l’articolo

Leggi tutto

Informazioni Vincolanti in materia di Origine (IVO), standardizzazione del procedimento e del modello di richiesta

maggio 19, 2013 scritto da ·

Con la Circolare N. 8/D dell’8 maggio 2013, l’Agenzia delle Dogane precisa la portata delle disposizioni di cui all’articolo 12 del regolamento (CE) n. 2913/1992 (CDC) e degli artt. 6 e 7 del regolamento (CE) n. 2454/1993 (DAC), a proposito dell’istituto dell’IVO (“informazione vincolante in materia di origine”), rilevante facilitazione per gli operatori economici. L’IVO, al pari delle informazioni tariffarie vincolanti (ITV), offre un notevole grado di pianificazione, messa in sicurezza e trasparenza delle operazioni commerciali di importazione e di esportazione. Essa ed è vincolante per tutte le amministrazioni doganali dell’Unione europea per un periodo di tre anni dalla data del suo rilascio, a condizione che le merci importate o esportate e le circostanze che disciplinano l’acquisizione dell’origine corrispondano sotto tutti gli aspetti con quanto descritto nell’informazione. A differenza delle ITV, l’IVO non ha formato oggetto da parte delle istituzioni dell’UE di analoghe misure di armonizzazione comunitaria (es. adozione di un modello unico di domanda, banca dati unica, ecc.). Leggi tutto