Newsletter N. 24 del 12 settembre 2011

settembre 11, 2011 scritto da ·

Depositi IVA dopo il “decreto sviluppo”

Con la Nota Prot. 84920/RU del 7/09/2011, l’Agenzia delle Dogane, facendo seguito al comunicato n. 86094 del 20 luglio 2011 (vedasi Newsletter CNSD n. 22/2011), illustra le novità relative all’istituto del deposito IVA, a seguito delle modifiche introdotte dal d.l. 13 maggio 2011, n. 70 (“decreto sviluppo”), convertito in legge 12 luglio 2011, n. 106.
L’attenzione degli operatori viene richiamata sull’obbligo di costituzione (salvi i casi di esenzione), di una garanzia di valore commisurato all’ammontare dell’IVA dovuta sulle merci, svincolabile solo a seguito all’estrazione delle stesse dai locali di deposito…

leggi tutto l’ articolo

Impianti di fabbricazione delle emulsioni stabilizzate

L’Agenzia delle Dogane, con la Circolare N. 28/D del 6 settembre 2011 ricorda che con l’art. 21-bis, comma 1 del D.lgs 504/95 (Testo Unico Accise), nell’ambito di un programma agevolativo approvato dalla Commissione europea e decorrente dal 1° gennaio 2008 e della durata di sei anni, è stata stabilita un’aliquota specifica per le emulsioni stabilizzate di gasolio o di olio combustibile denso, anche prodotte dal medesimo soggetto che le utilizza, per carburazione o per combustione, limitatamente ai quantitativi necessari per il suo fabbisogno…

leggi tutto l’ articolo Leggi tutto

ICS fase 1: ENS e corretta compilazione dell’itinerario

settembre 11, 2011 scritto da ·

Con comunicazione del 06.09.2011, l’Agenzia delle Dogane informa che, secondo quanto previsto dall’allegato del Reg. (CE) 1875/2006, e al fine di evitare interpretazioni non corrette del contenuto del campo “Itinerario” della ENS (ENtry Summary declaration), quest’ultimo andrà compilato indicando in ordine cronologico i Paesi attraversati, inclusi il Paese di partenza e quello di destinazione finale delle merci. Qualora le merci trasportate abbiano un differente Paese di partenza e/o un differente Paese di destinazione, occorrerà trasmettere due ENS, ognuna con un itinerario diverso, presso il Paese di primo ingresso nella Comunità (per ulteriori dettagli vedasi gli esempi riportati nel comunicato in commento).

Allegati: Agenzia Dogane – 2011 – Comunicati – 06092011

Newsletter N. 28 del 1 Novembre 2010

novembre 3, 2010 scritto da ·

Progetto CARGO, convalida automatica del MMA ver. 4.2 e nuovo tracciato dell’Interchange Irisp del MMA ver. 4.2: con Comunicazione del 27/10/2010, l’Agenzia delle Dogane informa che nell’ambito delle attività in corso per l’adeguamento agli adempimenti previsti nell’ambito dei progetti I.C.S. (Import Control System) dai Reg. (CE) 1875/2006 e 312/2009, che diverranno obbligatori per gli operatori economici dal 1° gennaio 2011, dalle ore 14, del 28 ottobre p.v. sarà disponibile in ambiente di prova la funzionalità per la convalida automatica del Manifesto delle Merci in Arrivo tramite l’invio del record di chiusura del manifesto (tipo Z). Sarà inoltre disponibile anche il nuovo tracciato (versione 4.2) dell’Interchange Irisp del Manifesto delle Merci in Arrivo…
Leggi tutto l’ articolo

Formalità di dichiarazione delle navi in arrivo o in partenza da porti degli Stati membri, abrogata la direttiva 2002/6/CE: la Direttiva 2010/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 ottobre 2010 sostituisce la Direttiva 2002/6/CE, sulle formalità di dichiarazione delle navi in arrivo e/o in partenza da porti degli Stati membri della Comunità, la quale come noto impone agli Stati membri di avvalersi di appositi formulari standard («formulari FAL») allo scopo di facilitare il traffico, definiti dalla convenzione sulla facilitazione del traffico marittimo internazionale dell’Organizzazione marittima internazionale (in proseguo IMO) e successive modifiche («convenzione FAL»), adottata il 9 aprile 1965…
Leggi tutto l’ articolo Leggi tutta la Newsletter

Progetto CARGO, convalida automatica del MMA ver. 4.2 e nuovo tracciato dell’Interchange Irisp del MMA ver. 4.2

novembre 3, 2010 scritto da ·

Con Comunicazione del 27/10/2010, l’Agenzia delle Dogane informa che nell’ambito delle attività in corso per l’adeguamento agli adempimenti previsti nell’ambito dei progetti I.C.S. (Import Control System) dai Reg. (CE) 1875/2006 e 312/2009, che diverranno obbligatori per gli operatori economici dal 1° gennaio 2011, dalle ore 14, del 28 ottobre p.v. sarà disponibile in ambiente di prova la funzionalità per la convalida automatica del Manifesto delle Merci in Arrivo tramite l’invio del record di chiusura del manifesto (tipo Z). Sarà inoltre disponibile anche il nuovo tracciato (versione 4.2) dell’Interchange Irisp del Manifesto delle Merci in Arrivo.

Tra le principali viene segnalato che:

1. L’Irisp contiene un’indicazione sullo stato di convalida del MMP (non convalidato, parzialmente convalidato o completamente convalidato);

2. Il campo “Livello Esito IRISP1” al momento specifica che si tratta del primo file di esito (IRISP1); in futuro sarà prevista la restituzione di un secondo livello di esito IRISP2.

3. In fase di acquisizione del manifesto in arrivo (invio di un file MMA con record dei dati generali A, record della merce in sbarco B e senza record di chiusura Z) sarà restituito un esito IRISP1 senza indicazioni di sicurezza sulle partite di temporanea custodia A3 generate (non sarà restituito alcun esito di secondo livello IRISP2).

E’ prevista la restituzione di un esito IRISP1 senza indicazioni di sicurezza sulle A3 anche nei seguenti casi:

– invio di un file di integrazione (senza record di chiusura Z) di un manifesto incompleto;

– invio di un file di integrazione (senza record di chiusura Z) di un manifesto totalmente convalidato.

Nel caso di invio di un file di integrazione con record di chiusura su un manifesto già convalidato, non sarà possibile acquisire i dati manifesto.

4. A seguito dell’invio di un file mma (con record A, B e record di chiusura Z) sarà restituito un IRISP1 con informazioni di sicurezza, contenente le informazioni sul protocollo assegnato al manifesto e l’informazione della eventuale presenza di MRN+ITEM rischiosi.

5. A seguito dell’invio di record B (ad integrazione ad un MMA già acquisito) e del record di chiusura Z sarà restituito un IRISP1 con informazioni di sicurezza, contenente l’informazione della eventuale presenza di MRN+ITEM rischiosi relativamente all’intero manifesto.

La parte fissa dell’Irisp sarà seguita da una lista degli estremi delle partita di A3 per merci in sbarco con l’indicazione dello stato:

–       SVINCOLABILE -> (la partita è considerata sicura)

–       IN ATTESA DI ESITO -> (la partita è in attesa di verifica Safety & Security, perché l’attività di valutazione del rischio della ENS associata alla partita ancora non è terminata);

  • DICHIARABILE MA NON SVINCOLABILE  -> (la partita è soggetta a un controllo sicurezza immediato, ma è possibile inviare prima dell’effettuazione di tale controllo una dichiarazione di esito al fine di beneficiare ove ricorre il caso di un unico momento per il controllo);
  • NON DICHIARABILE

Nel caso di integrazione di un manifesto totalmente convalidato contenente record B, il sistema modifica lo stato del manifesto da C (totalmente convalidato) a P (parzialmente convalidato). La convalida delle integrazioni ad un manifesto dovrà essere effettuata in dogana non appena disponibile la relativa applicazione aggiornata.

Gli operatori economici del settore possono, pertanto, continuare con l’effettuazione dei test necessari per l’invio telematico dei manifesti merci in arrivo (MMA ver. 4.2), tenendo conto di quanto indicato. Si anticipa il nuovo tracciato dell’Interchange Irisp del MMA con le modifiche riportate in rosso, pubblicato nell’appendice del manuale utente del servizio telematico doganale. La versione attualmente in esercizio è la 3.2 che sarà utilizzabile in ambiente reale fino al 31 dicembre 2010.

Per ulteriori dettagli si rinvia al Comunicato in commento.

Allegati: Agenzia Dogane – Comunicati – 27102010 ,

Newsletter N. 24 del 2 Agosto 2010

agosto 1, 2010 scritto da ·

Aggiornate le sezioni AES ed ICS in e-customs.it: l’Agenzia delle Dogane informa che sul sito web è stata aggiornata la sezione AES (Automated Export System) con i tracciati della dichiarazione sommaria di uscita (EXS). Si ricorda che il progetto AES mira a realizzare il tracciamento elettronico ed il controllo automatizzato delle operazioni di esportazione in ambito comunitario, basandosi sullo stesso schema di funzionamento dell’ N.C.T.S. (New Computerized Transit System)
Leggi l’ articolo completo

Principali novità in materia di ICS che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2011: mediante apposito comunicato datato 22 luglio 2010, l’Agenzia delle Dogane ricorda che dal 1° gennaio 2011 la regolamentazione comunitaria in materia di sicurezza prevede l’obbligo per gli operatori economici di adeguarsi a quanto previsto nell’ambito del progetto I.C.S. (Import Control System). In attesa dell’emanazione delle istruzioni ufficiali da parte degli Uffici dell’Agenzia competenti in materia, vengono dunque anticipate le principali novità relative alla presentazione delle dichiarazione sommaria di entrata (ENS), da presentare prima dell’ingresso della merce nel territorio doganale della Comunità
Leggi l’ articolo completo
Leggi tutta la Newsletter

Pagina successiva »