Newsletter N. 34 del 16.12.2013

dicembre 19, 2013 scritto da ·

Merci dalla Norvegia: accesso illimitato in franchigia doganale per alcuni prodotti

il protocollo n. 2 dell’accordo tra la Comunità economica europea e il Regno di Norvegia del 14 maggio 1973, e il protocollo n. 3 dell’accordo SEE, come modificato dalle decisioni del Comitato misto SEE n. 140/2001  e n. 138/2004  (in prosieguo « protocollo n. 3 dell’accordo SEE») fissano il regime commerciale applicabile a determinati prodotti agricoli e ad alcuni prodotti agricoli trasformati tra le parti contraenti…

Leggi tutto l’articolo

Sistema di preferenze tariffarie: la Commissione autorizza il cumulo interregionale fra Indonesia e Sri Lanka, per alcuni prodotti 

Con lettera del 15 aprile 2013, l’Indonesia e lo Sri Lanka hanno presentato una richiesta congiunta di cumulo interregionale ai sensi dell’articolo 86, paragrafo 5, del regolamento (CEE) n. 2454/93. Nell’ottica di promuovere gli scambi commerciali e di contribuire alla crescita delle rispettive economie, i due paesi hanno chiesto di autorizzare il settore della tabacchicoltura indonesiano a rifornire l’industria manifatturiera dei sigari dello Sri Lanka di materiali di origine indonesiana che lo Sri Lanka possa impiegare al suo interno, nel quadro del cumulo, in ulteriori lavorazioni o trasformazioni che vanno oltre le operazioni di cui all’articolo 78, paragrafo 1, del regolamento (CEE) n. 2454/93…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Merci dalla Norvegia: accesso illimitato in franchigia doganale per alcuni prodotti

dicembre 19, 2013 scritto da ·

Il protocollo n. 2 dell’accordo tra la Comunità economica europea e il Regno di Norvegia del 14 maggio 1973, e il protocollo n. 3 dell’accordo SEE, come modificato dalle decisioni del Comitato misto SEE n. 140/2001  e n. 138/2004  (in prosieguo « protocollo n. 3 dell’accordo SEE») fissano il regime commerciale applicabile a determinati prodotti agricoli e ad alcuni prodotti agricoli trasformati tra le parti contraenti.

Il protocollo n. 3 dell’accordo SEE in particolare, dispone un’esenzione dai dazi applicabile ad alcune acque contenenti zucchero o altri dolcificanti o aromatizzanti, classificate al codice NC 22021000, e ad altre bevande non alcoliche, contenenti zucchero o altri dolcificanti o aromatizzanti, ma non contenenti prodotti di cui alle voci da 0401 a 0404, o materie grasse provenienti dai prodotti di cui alle voci da 0401 a 0404, classificati al codice NC 2202 90 10.

L’esenzione dai dazi per le acque e le altre bevande in questione è stata temporaneamente sospesa per la Norvegia dall’accordo in forma di scambio di lettere tra la Comunità europea e il Regno di Norvegia riguardante il protocollo n. 2 dell’accordo bilaterale di libero scambio tra la Comunità economica europea e il Regno di Norvegia (in prosieguo «accordo in forma di scambio di lettere»), approvato con decisione 2004/859/CE. In conformità all’accordo in forma di scambio di lettere, le importazioni esenti da dazi delle merci classificate ai codici NC 2202 10 00 ed ex 2202 90 10 originarie della Norvegia vanno consentite solo entro i limiti di un contingente esente da dazi, mentre le importazioni che eccedono tale contingente sono soggette a dazio. Leggi tutto

Newsletter N. 4 del 6 febbraio 2012

febbraio 6, 2012 scritto da ·

 Progetto CARGO, MMP versione 4.3: aggiornate le F.A.Q.

Con comunicazione del  1 febbraio 2012, l’Agenzia delle Dogane informa che, in occasione della fase di avvio del nuovo tracciato MMP 4.3, disponibile in ambiente di reale dallo scorso 5 gennaio, sono state aggiornate una serie di F.A.Q. relative alla compilazione dei relativi record.

Leggi tutto l’articolo

Regime del deposito doganale,fiscale ai fini accise e ai fini IVA

l’Agenzia delle dogane, ad integrazione alla direttiva prot. n. 127293/RU del 4 novembre 2011, ha emesso la nota prot. 148047 /RU del 1 febbraio 2012, con cui vengono fornite le ennesime precisazioni relative al regime del deposito IVA, in particolare sulle condizioni e le modalità per il rilascio dell’esonero ex art. 90 del TULD dalla prestazione di garanzia per l’introduzione di beni nei depositi IVA di cui all’art. 50 bis del D.L. n.331/1993, convertito dalla legge n.427/1993…

 Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Regime comunitario delle franchigie doganali relativo a sostanze biologiche o chimiche

febbraio 6, 2012 scritto da ·

Con il Regolamento di esecuzione (UE) N. 80/2012 del 31 gennaio 2012, la Commissione europea provvede alla codificazione del Regolamento (CEE) n. 2288/83 della Commissione, del 29 luglio 1983, che fissa l’elenco delle sostanze biologiche o chimiche di cui all’articolo 60, paragrafo 1, lettera b), del regolamento (CEE) n. 918/83 del Consiglio relativo alla fissazione del regime comunitario delle franchigie doganali. Il Regolamento in questione era infatti stato modificato in modo sostanziale e a più riprese dopo la sua adozione, per cui si è ritenuto opportuno provvedere alla sua codificazione a fini di razionalità e chiarezza. Si ricorda che l’art- 53, paragrafo 1, lettera b), e paragrafo 2 del regolamento (CE) n. 1186/2009 prevede l’ammissione in franchigia dai dazi all’importazione di sostanze biologiche o chimiche importate esclusivamente per scopi non commerciali, destinate sia a istituti pubblici o di utilità pubblica o a servizi da essi dipendenti, sia a istituti privati autorizzati, la cui attività principale consiste nell’insegnamento o nella ricerca scientifica. La concessione di tali franchigie è tuttavia limitata alle sostanze biologiche o chimiche di cui non esiste una produzione equivalente nel territorio doganale dell’Unione e che figurano in un elenco stabilito secondo la procedura di cui all’articolo 247 bis, del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio, del 12 ottobre 1992, che istituisce un codice doganale comunitario. Il regolamento in oggetto riporta in allegato l’elenco delle sostanze biologiche o chimiche per le quali non esiste una produzione equivalente nel territorio doganale dell’Unione.

Allegati: Commissione Europea – 2012 – Regolamenti – 80 – 31012012

Newsletter N. 33 del 3 dicembre 2011

dicembre 4, 2011 scritto da ·

Progetto CARGO, nuovi Tracciati MMA e MMP versione 4.3

Con Comunicazione del 30 novembre 2011, l’Agenzia delle Dogane informa che a partire dal 2 Dicembre sono disponibili, in ambiente di prova, i nuovi tracciati (nella versione 4.3), per i manifesti di arrivo (MMA) e per i manifesti in partenza (MMP), in ambito portuale e aeroportuale, presentati attraverso il sistema telematico e su floppy disk o altro supporto di memorizzazione.

Leggi tutto l’articolo

Franchigie doganali, adottate le disposizioni di applicazione del Regolamento (CE) n. 1186/2009

Con i Regolamenti di esecuzione (UE) N. 1224 e N. 1225 della Commissione del 28 novembre 2011, sono state adottate le disposizioni di applicazione del Regolamento (CE) n. 1186/2009 del Consiglio, realtivo alla disciplina delle franchigie doganali. Si ricorda che le disposizioni di applicazione del precedente regolamento di disciplina delle franchigie doganali (Reg. CEE 918/1983, ora abrogato) erano state adottate con i Regolamenti (CEE) n. 2289 e n. 2290 del 29 luglio 1983, che sono ora abrogati dai due regolamenti in oggetto.

Leggi tutto l’articolo

Leggi tutto

Pagina successiva »