Newsletter N. 27 del 10 ottobre 2011

ottobre 9, 2011 scritto da ·

Deposito IVA e modifiche del “decreto sviluppo” i nuovi chiarimenti dell’Agenzia delle Dogane

Con la nota prot.  113881/RU del 5/10/2011, l’Agenzia delle Dogane fornisce ulteriori chiarimenti in merito all’istituto del deposito IVA come modificato dal decreto sviluppo (vedasi la newsletter CNSD n. 24/2011), alla luce della legge di conversione n. 148 del 14 settembre 2011, al fine di uniformare i comportamenti sul territorio. In particolare, all’art. 2 del decreto è stato aggiunto un nuovo comma 36 vicies quater in base al quale l’estrazione dei beni da un deposito I.V.A. è consentito unicamente secondo modalità la cui definizione è demandata ad unb provvedimento dell’Agenzia delle entrate …

Leggi tutto l’ articolo

Rideterminazione ed aggiornamento delle modalità tecniche di accertamento e di contabilizzazione dell’accisa sulla birra

Con Determinazione Direttoriale Prot. 101770/RU del 27 settembre 2011 l’Agenzia delle Dogane modifica la precedente determinazione n. 176043 del 23 dicembre 2009 relativa alla rideterminazione ed aggiornamento delle modalità tecniche di accertamento e di contabilizzazione dell’accisa sulla birra. Il nuovo provvedimento modifica in particolare l’articolo 4 della determinazione direttoriale 23 dicembre 2009 prot. 176043/RU…

Leggi tutto l’ articolo Leggi tutto

Deposito IVA e modifiche del “decreto sviluppo” i nuovi chiarimenti dell’Agenzia delle Dogane

ottobre 9, 2011 scritto da ·

Con la nota prot.  113881/RU del 5/10/2011, l’Agenzia delle Dogane fornisce ulteriori chiarimenti in merito all’istituto del deposito IVA come modificato dal decreto sviluppo (vedasi la newsletter CNSD n. 24/2011), alla luce della legge di conversione n. 148 del 14 settembre 2011, al fine di uniformare i comportamenti sul territorio.

In particolare, all’art. 2 del decreto è stato aggiunto un nuovo comma 36 vicies quater in base al quale l’estrazione dei beni da un deposito I.V.A. è consentito unicamente secondo modalità la cui definizione è demandata ad unb provvedimento dell’Agenzia delle entrate. Fino all’adozione del tale  provvedimento, l’estrazione dei beni da un deposito I.V.A., ai fini della loro utilizzazione o in esecuzione di atti di commercializzazione nello Stato, continua quindi ad essere effettuata secondo le modalità attuali. Leggi tutto