Newsletter N. 21 del 28 giugno 2010

giugno 27, 2010 scritto da ·

Ratifica ed esecuzione del Protocollo dell’8 maggio 2003 di modifica della Convenzione sull’uso dell’informatica nel settore doganale: sulla “Gazzetta Ufficiale” del 23 giugno 2010 n. 144 è stata pubblicata la legge 4 giugno 2010 n. 92, che modifica la Convenzione sull’uso dell’informatica nel settore doganale istituendo un archivio di identificazione dei fascicoli a fini doganali. La banca dati in questione costituisce un ulteriore passo in avanti nella lotta alla criminalità transnazionale, in quanto predispone un ulteriore strumento di cooperazione doganale volte ad intensificare gli interventi repressivi. Esso infatti consentirà alle autorità doganali di scambiarsi informazioni per via elettronica sull’esistenza di fascicoli d’indagine riguardanti indagini in corso o completate…
Leggi tutto l’ articolo

Decisione N. 1/2010 «Omnibus» del Comitato di Coperazione UE-San Marino del 29 marzo 2010 che stabilisce diverse misure di applicazione dell’accordo di cooperazione e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino: l’accordo di cooperazione e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino (in GUUE L 84 del 28.3.2002), è entrato in vigore il 1° aprile 2002. Da tale data ha di conseguenza cessato di applicarsi il precedente accordo interinale di commercio e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino (GUUE L 359 del 9.12.1992)…
Leggi tutto l’ articolo

Leggi tutta la Newsletter

Misure di applicazione dell’accordo di cooperazione e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino

giugno 27, 2010 scritto da ·

L’ accordo di cooperazione e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino (in GUUE L 84 del 28.3.2002), è entrato in vigore il 1° aprile 2002. Da tale data ha di conseguenza cessato di applicarsi il precedente accordo interinale di commercio e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino (GUUE L 359 del 9.12.1992).

Il comitato di cooperazione UE-San Marino ha ora adottato altre disposizioni di dettaglio relative al funzionamento dell’unione doganale UE-San Marino.

L’allegato II della Decisione, in particolare, contiene l’elenco aggiornato degli uffici doganali che possono espletare le formalità di sdoganamento in nome e per conto della Repubblica di San Marino, mentre l’Allegato III disciplina le modalità di attribuzione al Tesoro di San Marino dei dazi all’importazione riscossi dall’Unione per conto della Repubblica di San Marino.

Allegati: Comitato SanMarino-UE-2010-Decisione-1-29032010

Newsletter N. 19 del 7 giugno 2010

giugno 7, 2010 scritto da ·

Comunicazione della Commissione ai sensi dell’articolo 12, par. 5, lettera a), CDC, relativa alle ITV fornite dalle autorità doganali degli Stati membri in materia di classificazione delle merci nella NC: ai sensi della disposizione in oggetto, un’informazione tariffaria vincolante (ITV) cessa di essere valida, fra l’altro, qualora essa divenga incompatibile con l’interpretazione della nomenclatura doganale a seguito dell’avvenuta modifica delle note esplicative del sistema armonizzato (S.A.) e alla raccolta dei pareri di classificazione approvate dal Consiglio di cooperazione doganale. Essendo in occasione della 44a riunione del Comitato del S.A., tenutasi nell’ottobre 2009, state approvate alcune modifiche ai suddetti strumenti…
Leggi tutto l’ articolo

Ricezione e-AD e trasmissione della relativa nota di ricevimento per la circolazione in regime sospensivo dei prodotti soggetti ad accisa: con comunicazione urgente Prot. 71771 del 31 maggio 2010, l’Agenzia delle Dogane avvisa che ai sensi dell’articolo 1, comma 3, della determinazione direttoriale 1° aprile 2010, prot. 38869/RU (Vedasi la newslettr CNSD 15/2010), a decorrere dal prossimo 1° giugno la ricezione del documento amministrativo elettronico (e-AD) e la trasmissione della relativa nota di ricevimento devono essere effettuate in forma esclusivamente elettronica.
Leggi tutto l’ articolo

Leggi tutta la Newsletter

Corridoio Genova-Tianjin, siglato il piano di cooperazione biennale 2010-2011 per il gemellaggio di cooperazione italo-cinese

giugno 7, 2010 scritto da ·

Con Comunicato stampa Prot. n. 75885/RU del 1° giugno 2010, l’Agenzia delle Dogane informa che il 28 maggio 2010 il Direttore regionale delle dogane di Genova ed il Direttore del Distretto doganale di Tianjin hanno siglato a Tianjin il piano di cooperazione per il biennio 2010-2011 fra. La firma del suddetto piano segna un passaggio fondamentale per l’attuazione operativa del gemellaggio di cooperazione doganale tra le due amministrazioni periferiche istituito lo scorso settembre a Pechino dal Direttore dell’Agenzia delle dogane italiane e dal Vice Ministro delle dogane della Repubblica Popolare Cinese Sun Songpu.

Il gemellaggio costituisce un importante e significativo traguardo per l’Agenzia delle Dogane poiché, in precedenza, solo quattro Paesi del mondo, di cui uno in occidente (l’Olanda), avevano stipulato un simile accordo di cooperazione con le dogane del gigante asiatico.

In virtù dell’intesa raggiunta, le parti collaboreranno per un più efficace contrasto al contrabbando e alle altre violazioni di carattere doganale, ponendo nel contempo le basi per la crescita degli scambi commerciali tra Italia e Cina attraverso la semplificazione delle procedure di controllo delle merci.  In particolare, con l’adesione – in corso di formalizzazione – di entrambe le dogane al progetto comunitario Smart and Secure Trade Lanes (SSTL), si creeranno, in una prospettiva futura, le condizioni per un aumento dei traffici tra i rispettivi sistemi portuali e logistici retroportuali per effetto di un nuovo approccio nei controlli doganali grazie anche all’utilizzo delle tecnologie Rfid di tracciamento dei containers (one stop shop).

Allegati:  Agenzia Dogane – Comunicati – 75585RU – 01062010