Newsletter N. 35 del 15.12.2014

dicembre 15, 2014 scritto da ·

Importazione di prodotti biologici dai paesi terzi

il Reg. (CE) n. 1235/2008 della Commissione prevede un periodo in cui gli organismi e le autorità di controllo possono presentare domanda di riconoscimento ai fini della conformità ai sensi dell’articolo 32 del Reg. (CE) n. 834/2007.Poiché l’attuazione delle disposizioni relative all’importazione dei prodotti conformi è ancora in fase di valutazione e i relativi orientamenti, modelli, questionari e il necessario sistema di trasmissione elettronica sono ancora in fase di elaborazione, il termine per la presentazione delle domande da parte degli organismi e delle autorità di controllo necessita di essere prorogato alla data del 31 ottobre 2015…

Leggi tutto l’articolo

Filamenti sintetici provenienti dalla Cina: regime della trasformazione sotto controllo doganale 

con la Risoluzione n.1/D del 3 dicembre 2014, l’Agenzia delle Dogane informa che nel corso della 39a riunione del Comitato Codice Doganale sezione procedure speciali, tenutasi a Bruxelles il 30 ottobre 2014, è stata presentata dalla delegazione slovena per essere sottoposta ad esame delle condizioni economiche, ai sensi dell’art. 552 par.2 del Reg. CEE 2454/93, un istanza di trasformazione sotto controllo doganale (documento di lavoro allegato) di filati di filamenti sintetici (CNC 5402 2000) provenienti dalla Cina per la produzione di filati di filamenti sintetici per cucire (CNC 5401 1090)…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Importazione di prodotti biologici dai paesi terzi

dicembre 15, 2014 scritto da ·

Regolamento di esecuzione (UE) n. 1287/2014 della Commissione del 28 novembre 2014 che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del Reg. (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi: il Reg. (CE) n. 1235/2008 della Commissione prevede un periodo in cui gli organismi e le autorità di controllo possono presentare domanda di riconoscimento ai fini della conformità ai sensi dell’articolo 32 del Reg. (CE) n. 834/2007. Leggi tutto

Newsletter N. 32 del 24.11.2014

novembre 24, 2014 scritto da ·

Nuove Linee guida dell’Unione Europea sul commercio dei diamanti grezzi

l’Agenzia delle Dogane, con la Circolare N. 18/Ddel 18 novembre 2014, fornisce alcune indicazioni relative al documento “Orientamenti sul commercio con l’Unione Europea (UE)”– Guida pratica per i partecipanti al processo di Kimberley e le imprese che commerciano diamanti grezzi con l’UE, riportato in allegato alla circolare. Tali linee guida, a carattere non vincolante, rappresentano un aggiornamento, necessario a seguito dei nuovi riferimenti derivanti dal Trattato di Lisbona, della versione delle linee guida diramate in allegato alla Circolare n. 31/D del 27 maggio 2003 dall’Area Gestione Tributi e Rapporto con gli Utenti “pro tempore” e rappresentano…

Leggi tutto l’articolo

Progetto RE.TE. – Istruzioni operative per la sperimentazione Fase 2 in ambiente di addestramento e di validazione

Con la nota Prot. 123680 / RU del 20.11.2014 l’Agenzia delle Dogane fornisce chiarimenti in merito alla Fase 1 della sperimentazione del progetto RE.TE, per la quale già con la nota prot.n.45089RU del 06 giugno 2014 erano state emanate le relative istruzioni operative, rendendo disponibili, in ambiente di addestramento, ai soli operatori candidati dalle proprie Associazioni, e in ambiente di validazione agli uffici, le nuove funzionalità di richiesta e rilascio degli identificativi dei registri per via telematica, ed una prima versione del servizio RE.TE. che consente ai soli operatori economici di consultare, stampare ed esportare i dati della contabilità trasmessi…

Leggi tutto l’articolo  Leggi tutto

Semplificazione dell’appuramento del regime di perfezionamento attivo esteso agli aeromobili militari

novembre 24, 2014 scritto da ·

Regolamento di esecuzione (UE) N. 1223/2014 della Commissione del 14 novembre 2014 che modifica il regolamento (CEE) n. 2454/93 per quanto riguarda la procedura semplificata di appuramento del regime di perfezionamento attivo:
l’articolo 544 del Regolamento (CEE) n. 2454/93 della Commissione (DAC) prevede una semplificazione dell’appuramento del regime di perfezionamento attivo. Nell’ambito di tale semplificazione, alcune merci di importazione sono considerate riesportate o esportate, sebbene siano state effettivamente immesse sul mercato dell’Unione senza una successiva dichiarazione in dogana e il pagamento dei dazi all’importazione. L’articolo 544, lettera c), del regolamento (CEE) n. 2454/93 riguarda la consegna di aeromobili civili. Leggi tutto

Newsletter N. 28 del 27.10.2014

ottobre 27, 2014 scritto da ·

Esenzione delle importazioni di beni destinati ad essere immessi in un regime di deposito diverso da quello doganale 

l’Agenzia delle Dogane, con la circolare16/D del 20 Ottobre 2014 illustra i contenuti della recentesentenza della Corte di Giustizia UE in materia di depositi IVA del 17 luglio 2014, resa nella causa C-272/14 (vedasi Newsletter CNSD N. 27/2014), analizzandone i riflessi applicativi e le conseguenze sui giudizi pendenti. Con la nota prot. n. 92513/RU del 14 agosto 2014, la Direzione Centrale aveva fornito una prima informativa in merito alla sentenza suddetta, riservandosi di impartire successive istruzioni…

Leggi tutto l’articolo

Istruzioni operative per il nulla osta definitivo all’inserimento nell’elenco dei taratori di sistemi di misura elettrici

Con la nota Prot. 112519/R.U. del 9 ottobre 2014, l’Agenzia delle Dogane fornisce, ad integrazione della circolare 7/D del 6 maggio 2013, le istruzioni operative relative all’inserimento dei soggetti interessati ad effettuare l’attività di taratura dei sistemi di misura elettrici utilizzati per i fini fiscali nel relativo elenco dei taratori. La circolare 7/D, prot.24643 del 6 maggio 2013  prevedeva in particolare il rilascio di un nulla osta preventivo da parte dell’Ufficio delle dogane territorialmente competente sulla sede della Società richiedente, in particolare per quanto concerne quei profili oggettivi e soggettivi valutabili anteriormente all’accreditamento stesso (quali ad esempio: il possesso di solida posizione economica …

Leggi tutto l’articolo  Leggi tutto

Pagina successiva »