Newsletter N. 34 del 16.12.2013

dicembre 19, 2013 scritto da ·

Merci dalla Norvegia: accesso illimitato in franchigia doganale per alcuni prodotti

il protocollo n. 2 dell’accordo tra la Comunità economica europea e il Regno di Norvegia del 14 maggio 1973, e il protocollo n. 3 dell’accordo SEE, come modificato dalle decisioni del Comitato misto SEE n. 140/2001  e n. 138/2004  (in prosieguo « protocollo n. 3 dell’accordo SEE») fissano il regime commerciale applicabile a determinati prodotti agricoli e ad alcuni prodotti agricoli trasformati tra le parti contraenti…

Leggi tutto l’articolo

Sistema di preferenze tariffarie: la Commissione autorizza il cumulo interregionale fra Indonesia e Sri Lanka, per alcuni prodotti 

Con lettera del 15 aprile 2013, l’Indonesia e lo Sri Lanka hanno presentato una richiesta congiunta di cumulo interregionale ai sensi dell’articolo 86, paragrafo 5, del regolamento (CEE) n. 2454/93. Nell’ottica di promuovere gli scambi commerciali e di contribuire alla crescita delle rispettive economie, i due paesi hanno chiesto di autorizzare il settore della tabacchicoltura indonesiano a rifornire l’industria manifatturiera dei sigari dello Sri Lanka di materiali di origine indonesiana che lo Sri Lanka possa impiegare al suo interno, nel quadro del cumulo, in ulteriori lavorazioni o trasformazioni che vanno oltre le operazioni di cui all’articolo 78, paragrafo 1, del regolamento (CEE) n. 2454/93…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Accisa su alcuni prodotti: pagamento relativamente alle immissioni in consumo avvenute nella prima metà di Dicembre

dicembre 19, 2013 scritto da ·

Con la nota prot. 142924/R.U. del 12/12/2013, l’Agenzia delle Dogane ricorda che l’articolo 3, comma 4, del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504 (Testo Unico Accise) rimandava ad un decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze la fissazione dei termini e delle modalità di pagamento dell’accisa anche relativamente ad eventuali acconti. Lo stesso comma 4 stabilisce, tra l’altro, che il pagamento dell’accisa, relativa ai prodotti immessi in consumo nel periodo dal 1° al 15 dicembre di ogni anno, deve essere effettuato entro il giorno 27 dicembre ed in tale caso non è consentito l’uso del versamento unitario di cui all’art. 17 del D. Lgs. n. 241/1997 (modello F/24).

Allo scopo di consentire alle imprese operanti nel settore della produzione e commercializzazione di alcuni prodotti energetici, dell’alcole e delle bevande alcoliche, di utilizzare il predetto modello F/24, anche per il pagamento dell’accisa relativa alle immissioni in consumo avvenute nella prima quindicina del mese di dicembre 2013, è stato emanato il D.M. del 07/11/2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana in data 10/12/2013. Leggi tutto

Newsletter N. 13 del 10.06.2013

giugno 9, 2013 scritto da ·

Comunicazione di informazioni alla Commissione ai fini della franchigia doganale

A disporle è il Regolamento di esecuzione (UE) N. 504/2013 della Commissione del 31 maggio 2013, che in particolare modifica l’articolo 20 del Reg. (UE) n. 1225/2011, che stabilisce l’obbligo per gli Stati membri di comunicare alla Commissione informazioni relative all’ammissione in franchigia di taluni pezzi di ricambio, elementi, accessori, utensili, strumenti o apparecchi che superano un determinato valore o prezzo…

Leggi tutto l’articolo

Sistema di preferenze tariffarie generalizzate: modifica all’allegato I del regolamento

Il regolamento (CE) n. 732/2008 del Consiglio, del 22 luglio 2008, relativo all’applicazione di un sistema di preferenze tariffarie generalizzate a partire dal 1o gennaio 2009 in particolare l’articolo 25, prevede che il regime speciale per i paesi meno sviluppati deve garantire l’accesso in esenzione dai dazi al mercato comunitario per i prodotti originari dei paesi meno sviluppati, individuati e classificati dalle Nazioni Unite. La Commissione adotta le modifiche rese necessarie da cambiamenti della posizione o della classificazione internazionale di paesi o territori…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Alcole e bevande alcoliche, nuovi tipo impianti

giugno 9, 2013 scritto da ·

Con la nota Prot 63717/RU del 24 maggio 2013, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli comunica che a seguito della conversione delle licenze di esercizio nella nuova “Anagrafica accise”, alcuni operatori, precedentemente qualificati come esercenti depositi commerciali per il settore dell’alcole e delle bevande alcoliche,  sono stati censiti anche per i tipi impianto:

  • “Esercizio di vendita”,
  • “Magazzino commerciante all’ingrosso di prodotti soggetti ad accisa”.

Successivamente al rilascio delle licenze, sono state adeguate le procedure della “Telematizzazione delle accise” al fine di consentire anche agli esercenti in questione la trasmissione in forma telematica dei dati di contabilità, utilizzando i tracciati record afferenti al flusso identificato dal codice “ALCODC”, in base a quanto previsto dal  D.L. 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2006, n. 286 (presentazione in forma esclusivamente telematica dei dati relativi alle contabilità degli operatori, qualificati come esercenti depositi commerciali, che svolgono l’attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche).

Le modifiche in argomento sono disponibili in ambiente di esercizio a partire dal 29 maggio 2013.

Allegati: Agenzia Dogane – Note -63717RU – 24052013

Nuove norme sulla denaturazione dell’alcole ai fini dell’esenzione dall’accisa

febbraio 24, 2013 scritto da ·

Ai sensi dell’articolo 27, paragrafo 1, lettera a), della direttiva 92/83/CEE, gli Stati membri sono tenuti ad esentare dall’accisa l’alcole completamente denaturato conformemente ai requisiti da essi previsti, sempreché tali requisiti siano stati debitamente notificati ed accettati in conformità con le condizioni stabilite ai paragrafi 3 e 4 dello stesso articolo. Il regolamento (CE) n. 3199/93 della Commissione, del 22 novembre 1993, relativo al riconoscimento reciproco dei processi di completa denaturazione dell’alcole ai fini dell’esenzione dall’accisa, elenca in un apposito allegato i denaturanti impiegati in ciascuno Stato membro per la denaturazione completa dell’alcole, conformemente alle disposizioni dell’articolo 27, paragrafo 1, lettera a), della direttiva 92/83/CEE. Il Regolamento di esecuzione (UE) N. 162/2013 della Commissione del 21 febbraio 2013 modifica ora tale allegato per introdurvi un nuovo procedimento di denaturazione costituito da tre litri di alcole isopropilico (IPA), tre litri di metiletilchetone (MEK) e 1 grammo di denatonium benzoato per ettolitro di alcole assoluto. Uno dei principali vantaggi di tale procedimento comune è che esso è destinato a sostituire numerosi singoli procedimenti dei vari Stati membri. Viene pertanto disposto che tale procedimento venga impiegato come modalità comune a tutti gli Stati membri per la denaturazione completa dell’alcole per evitare frodi, evasioni e abusi in questo campo.

Allegati: Commissione Europea – 2013 – Regolamenti – 162 – 21022013

Pagina successiva »