Newsletter N.16 del 30.06.2014

giugno 30, 2014 scritto da ·

Prodotti “dual use”: nuovo regime comunitario di controllo

Il Reg. (UE) N. 599/2014 del Parlamento europeo e del consiglio del 16 aprile 2014 introduce una serie di modifiche al Reg. (CE) n. 428/2009 del Consiglio, il quale come noto prescrive che i prodotti a duplice uso (“dual use”) siano sottoposti a controlli efficaci quando sono esportati dall’Unione, o vi transitano, o quando sono forniti a un paese terzo grazie a servizi di intermediazione …

Leggi tutto l’articolo

Digitalizzazione Accise: aggiornamenti contabilità telematica

 Con la nota prot. n. 57276/RI del 6 giugno 2014, l’Agenzia delle Dogane comunica che a seguito delle segnalazioni pervenute da talune associazioni e da alcuni operatori, sono stati aggiornati i controlli relativi ad alcune condizioni, valide sia in ambiente di esercizio, sia in ambiente di addestramento…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

AIDA: nuove funzionalità per la gestione automatizzata dei dati delle contabilità dei Contrassegni di Stato

giugno 30, 2014 scritto da ·

Con la nota prot. 64137/RU del 26 giugno 2014, l’Agenzia delle Dogane informa che le movimentazioni di scarico di contrassegni nell’ambito della trasmissione telematica dei dati delle contabilità, sono ora disponibili per l’applicazione AIDA-Accise-Contrassegni, relativamente ai casi previsti dall’art. 19, comma 5, del DM153/2001.

Il collegamento tra la procedura AIDA-Accise-Contrassegni e AIDA-Accise-Prodotti alcolici comporta l’introduzione di nuovi controlli in fase di acquisizione dei file telematici dei dati delle contabilità e l’acquisizione automatica degli svincoli dei contrassegni applicati.

Inoltre l’automazione in oggetto consente il calcolo automatico dell’importo residuo della cauzione versata a garanzia dei contrassegni acquistati dall’operatore e della giacenza per ogni tipo e taglio di contrassegni e l’aggiornamento dei file di esito con le relative informazioni.

Le nuove funzionalità sono state sviluppate anche al fine di migliorare la qualità dei dati effettuando controlli di congruenza che impediscono la trasmissione di informazioni errate, evitando così agli operatori di incorrere in eventuali sanzioni.

Le novità in parola riguardano la trasmissione telematica del record “G” dei flussi ALCODA, ALCOPP e ALCODC.

Gli operatori sono quindi invitati ad utilizzare tali procedure in ambiente di addestramento per familiarizzare con le nuove funzionalità e per rilevare eventuali criticità tecnico/procedurali a partire dal 3 luglio 2014.

Le istruzioni per l’utilizzo delle nuove applicazioni, già disponibili in ambiente di addestramento/validazionesono riportate qui di seguito:

– Per ogni tipo, taglia, serie, lotto di contrassegni e registro comunicare la giacenza iniziale, utilizzando la causale di carico “905 – Giacenza iniziale contrassegni”, indicando sempre la stessa data di movimentazione;

– La trasmissione delle giacenze iniziali di tutti i registri va completata entro 30 giorni dalla data del primo invio.

– Eventuali rettifiche alle giacenze iniziali devono essere effettuate entro 30 giorni dalla data del primo invio.

Qualora s’intenda attivare un nuovo registro in sostituzione di un registro già in uso, ovvero effettuare un passaggio di contrassegni tra registri esistenti, utilizzare le causali di seguito riportate:

“962 – Passaggio ad altro registro”: per comunicare i lotti dei contrassegni trasferiti ad un altro registro;

“906 – Passaggio da altro registro”: per comunicare i lotti dei contrassegni presi in carico nel registro.

La data di riferimento delle movimentazioni con causale 906 e 962, per il registro di partenza e quello di destinazione, deve essere obbligatoriamente la stessa.

L’Agenzia fa inoltre presente che:

– i nuovi controlli di congruenza impediscono la comunicazione di movimenti di scarico di contrassegni per i quali non esistono le corrispondenti movimentazioni di carico (stesso tipo, serie, lotto);

– la cancellazione di un movimento di carico di contrassegni, per i quali sono stati già comunicati movimenti di scarico, può essere effettuata solo dopo la cancellazione dei movimenti di scarico.

 

Qualora gli operatori, nel corso della sperimentazione, ricevano segnalazioni di errore non giustificabili, in relazione alla situazione reale, (ad es. rifiuto di una movimentazione con segnalazione di errore: “I contrassegni da scaricare non sono presenti nel registro”) essi potranno segnalare l’incongruenza all’Ufficio di riferimento.

Si informano gli operatori che la base dati dell’ambiente di validazione è allineata alla base dati dell’ambiente di esercizio alla data del 02 luglio 2014.

Per richiedere assistenza e segnalare malfunzionamenti, attenersi alle istruzioni pubblicate sul sito internet dell’Agenzia: (http://assistenza.agenziadogane.it/dogane/allegati/Modalita-utilizzo-Assistenza-20101209.pdf).

La documentazione di dettaglio è disponibile nel manuale utente del Servizio telematico doganale in ambiente di addestramento, e nella medesima sezione saranno pubblicati eventuali aggiornamenti, senza ulteriori comunicazioni.

Allegati: Agenzia Dogane – Note – 64137 – 26062014

Newsletter N.7 del 3.03.2014

marzo 2, 2014 scritto da ·

Eliminazione, per l’anno 2014, dell’incremento dell’accisa sulla birra 

Con la nota Prot. RU 22057 del 25 febbraio 2014, l’Agenzia delle dogane informa che con la legge 21 febbraio 2014, n.9, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 43 del 21.2.2014, di conversione del decreto-legge 23 dicembre 2013, n.145, recante «Interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”, per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas…

Leggi tutto l’articolo

Soppressione di alcuni codici tributo utilizzati per il modello F/24 Accise

Con la nota Protocollo n. 21484/R.U. del 24.02.2014 l’Agenzia delle Dogane richiama le note prott. n. 100928/R.U. del 27.08.2013 e n. 103913/R.U. del 05.09.2013 con le quali erano state fornite istruzioni concernenti le modalità di versamento dell’accisa sulla benzina e sul gasolio per autotrazione…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Nulla osta rilasciati dai Servizi Fitosanitari: nuove misure di controllo nella Taric

marzo 2, 2014 scritto da ·

Con comunicazione del 27 febbraio 2014 l’Agenzia delle Dogane informa che per agevolare gli operatori economici nella compilazione della dichiarazione, evitando errori che potrebbero comportare eventuali sanzioni, nel sistema AIDA sono introdotti nuovi controlli automatizzati finalizzati alla corretta indicazione dei nulla osta fitosanitari nelle dichiarazioni di importazione.

I controlli sulle certificazioni Fitosanitarie sono stati previsti per le attività propedeutiche all’evento EXPO Milano 2015 nell’ambito del progetto di interoperabilità tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF) in attuazione dello sportello unico doganale.

A tale scopo è in corso l’attività di inserimento di misure di controllo nella Taric che, a seconda dei casi, richiedono obbligatoriamente in fase di registrazione della dichiarazione, l’indicazione del codice certificato N851 (nulla osta/certificato fitosanitario) o, qualora siano previste deroghe o esclusioni, l’indicazione del codice certificato 07YY (per indicare che la merce non necessita di nulla osta fitosanitario).

I controlli automatizzati in parola saranno attivati dal 4 marzo p.v. Si riportano di seguito le informazioni da indicare nella casella 44 del DAU per la corretta indicazione del nulla osta/certificato Fitosanitario:

Codice documento: N851 (nulla osta/ certificato fitosanitario);

Paese di emissione: IT (o codice iso del Paese comunitario di emissione);

Anno di emissione: l’anno di emissione del nulla osta fitosanitario nel formato AAAA; ad esempio: 2014.

Identificativo: numero del nulla osta rilasciato dalla competente autorità fitosanitaria. Nel caso sia rilasciato in Italia, l’identificativo dovrà essere indicato secondo la seguente struttura 99XX999123456 avente il seguente significato:

–      99 Codice Regione secondo la codifica Istat

–      XX Ufficio fitosanitario che rilascia il nulla osta

–      999 – Codice Raggruppamento/identificativo ispettore fitosanitario

–      123456 – Progressivo unico all’interno dell’ufficio a lunghezza fissa.

Maggiori informazioni possono essere acquisite consultando la TARIC dal sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Le basi giuridiche di riferimento nonchè le istruzioni per la corretta compilazione del DAU sono disponibili consultando la sezione “istruzioni per l’uso” del sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dedicata allo sportello unico doganale:

http://www.agenziadogane.it/wps/wcm/connect/internet/ed/operatore/aree+tematiche/sportellounicodoganale

Nella stessa sezione saranno pubblicati tutti gli aggiornamenti senza ulteriori comunicazioni.

Allegati:2014 . Agenzia Dogane – Comunicazioni – 27022014

Newsletter N. 21 del 9.09.2013

settembre 9, 2013 scritto da ·

Nuovo tasso di interesse semestrale per il pagamento differito dei diritti doganali

Il decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze 25 luglio 2013 fissa il nuovo tasso di interesse semestrale per il pagamento differito dei diritti doganali per il periodo dal 13 luglio 2013 al 12 gennaio 2014, ai sensi dell’art. 79 del testo unico delle disposizioni legislative in materia doganale (d.P.R. 23 gennaio 1973, n. 43). Si ricorda che ai sensi di tale norma, per il pagamento differito effettuato oltre il periodo di giorni trenta, si rende applicabile un interesse fissato semestralmente con decreto del Ministro delle finanze sulla base del rendimento netto dei buoni ordinari del Tesoro a tre mesi…

Leggi tutto l’articolo

Agenzia delle Dogane, nuove funzionalità in AIDA nella digitalizzazione dei processi doganali

Con la nota prot. 103595/RU del 4 settembre 2013  l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli informa gli operatori che, nel proseguire il percorso per la completa digitalizzazione dei processi doganali, nell’ambito delle attività previste nel Piano Tecnico di automazione 2013 sono state implementate nuove funzionalità in AIDA per l’adeguamento della procedura “IM” definita con la circolare 16/D del 12 Novembre 2012. Le modifiche introdotte riguardano il nuovo layout del prospetto di svincolo rilasciato agli operatori economici, concertato con il Comando Generale della Guardia di Finanza, con lo scopo di agevolare e velocizzare il riscontro della merce in uscita dagli spazi doganali. Nessuna variazione è invece stata apportata ai profili utente…

Leggi tutto l’articolo Leggi tutto

Pagina successiva »