Bandiera ItalianaIl Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali (CNSD), ordine professionale istituito con la legge 22 dicembre 1960, n. 1612 è l’organo preposto al coordinamento, controllo e formazione degli Spedizionieri Doganali (o “Doganalisti”) iscritti nel relativo Albo professionale. I Doganalisti sono definiti dalla legge ”esperti in materia doganale, fiscale, merceologica, valutaria, e in quant’altro si riferisce al commercio internazionale”.

Il titolo di spedizioniere doganale spetta a coloro che hanno superato un apposito esame di Stato (il quale è volto ad accertare il possesso di specifici requisiti di competenza e di “fiduciarietà”) ed a seguito del rilascio di un’apposita patente dall’Agenzia delle Dogane.

Il CNSD ha sede in Roma e conta più di 2.300 iscritti. La sua struttura si articola a livello territoriale in 14 Consigli Compartimentali, il cui ambito di competenza coincide con quello delle Direzioni Regionali dell’Agenzia delle Dogane.

I compiti del CNSD possono così essere sintetizzati:

  • Tutela e rappresentanza degli interessi degli iscritti innanzi agli enti ed alle agenzie governative coinvolti nel commercio internazionale (in particolar modo l’Agenzia delle Dogane);
  • collaborazione con gli enti e gli organismi istituzionali al fine di contribuire a rendere più fluide le transazioni internazionali, permettendo controlli mirati ed efficaci ed impedendo allo stesso tempo che si realizzino condizioni favorevoli per lo svolgimento di traffici illeciti;
  • promozione e sviluppo di partenariati strategici con altri enti omologhi per la creazione di condizioni favorevoli allo sviluppo del commercio internazionale e della professione di doganalista;
  • collaborazione con gli enti e le istituzioni competenti nel settore del commercio internazionale, nonché con il settore privato, nello sviluppo di soluzioni innovative per la crescita e la promozione dei traffici;
  • erogazione ai doganalisti di informazioni tecnico-operative accurate, tempestive ed aggiornate in ambito doganale e di commercio internazionale;
  • fornitura di servizi di formazione ed aggiornamento professionale attraverso l’organizzazione di conferenze, seminari, corsi di formazione, pubblicazioni ed altre iniziative volte a favorire la crescita professionale degli iscritti.

Il doganalista opera come partner delle imprese, assistendole con la dovuta competenza e professionalità nella pianificazione delle loro operazioni di import/export, sempre alla ricerca delle soluzioni più idonee e meglio atte a garantire l’economicità dell’operazione, nonchè la corretta esecuzione delle formalità e procedure doganali ed amministrative.

Gli adempimenti connessi agli scambi commerciali internazionali sono infatti particolarmente complessi e gravosi (si pensi ad esempio alle pratiche afferenti lo sdoganamento delle merci – con la connessa salvaguardia degli interessi fiscali dell’operatore – l’osservanza dei requisiti sanitari, ambientali, nonché di sicurezza generale dei prodotti e delle persone).

Il doganalista inoltre, svolge un ruolo essenziale di supporto agli operatori economici nelle trattative commerciali con i loro partner all’estero, assistendoli nella pianificazione dei loro affari e gestendo il complesso delle loro relazioni con le dogane e con gli altri enti, sia pubblici che privati,  che intervengono nel corso di una transazione internazionale.

********

Immagini - Posts - Simboli - Bandiera IngleseThe Italian Council of Customs Brokers (CNSD), professional order established by law 22 December 1960, n. 1612 is the body entrusted with the task to co-ordinate, control and provide training to the Customs Brokers (or “Doganalisti”) inscribed to the relevant professional Roll. Customs brokers are defined by law as “experts in customs, tax, merchandise and currency matters as well as on all the aspects related to international trade”.

The title of “customs broker” is reserved only to those who have passed a special State exam (this is aimed to ascertain the holding of particular requirements of competence and “reliability”) and subject to the possession of a license regularly released by the customs Agency.

The CNSD is based in Rome and counts more than 2.300 members. His structure is articulated at local level in 14 Compartmental Councils whose territorial competence coincides with that of the Regional Directorates of the Customs Agency.

The CNSD tasks can be summarized as follows:

  • protection and representation of the interests of its members before all the governmental bodies and agencies involved in international trade (and particularly the Customs Agency);
  • promotion and development of strategic partnerships with its homologues, to create favorable conditions for the development of international trade and the customs broker business;
  • collaboration with bodies and institutions active in the international trade field, as well as with the private sector, for the development of innovative solutions aimed to enhance and promote exchanges;
  • provision to customs brokers of accurate, timely and updated technical-operational information in the customs and international trade field;
  • provision of training and professional upgrading services, through the arrangement of meetings, seminars, training courses, publications and other initiatives aimed to promote the professional development of its members.
  • collaboration with the other institutional entities and bodies, in order to contribute to streamline international transactions, allowing targeted and effective controls and preventing at the same time illicit trade;

Customs brokers act as a partner of companies, assisting them with competence and professionalism in planning their import/export operations, offering  those solutions that can better guarantee the economy of the operation and the correct fulfillment of the customs and administrative formalities and procedures.

In fact, procedures related to international exchange are particularly complex and burdensome (e.g. the formalities concerning the clearance of goods – with the related safeguard of the tax interests of the operator – the fulfillment of the sanitary, environmental, security and safety requirements, etc).

Customs brokers moreover, play an essential role of support for economic operators, assisting them in commercial dealings with foreign partners and managing their relations with both customs and other public and private bodies involved in international transactions.