Bologna: ciclo di seminari 2018 – I semestre

gennaio 31, 2018 scritto da ·

Il Consiglio Territoriale di Bologna, nell’ ambito del Programma per la Formazione Continua, informa gli iscritti del seguente ciclo di seminari:

Ente/i organizzatore/i: Consiglio Territoriale Spedizionieri Doganali Bologna

Date Seminari: 17/2/2018 – 7/4/2018 – 5/5/2018

Orario Inizio e termine: 9:00 – 13:00

Luogo Seminario:  per le date 25/2/2017 – 18/3/2017 Hotel Savoia Regency, Via del Pilastro 2 Bologna

Relatori ed argomenti:

17/2/2018 “Customs decision” Relatrice D. Di Giulio, Funzionario della Ag. Dogane e Monopoli Direzione Interregionale di Bologna

7/4/2018 “Accise 2° parte (continuazione evento del 30.9.2017)”  Relatori  Funzionari delle Dogane di Bologna

5/5/2018  “Novità Iva ed Intrastat 2018”  Relatore Dr. M. Sirri

Crediti Formativi Riconosciuti:  4  per evento formativo

Obiettivo: aggiornamento professionale

Documenti Allegati:

Documenti AllegatiBologna – Lettera formazione – Ciclo I semestre

Livorno, seminario: “Cybercrime ed E-commerce: chi resta impigliato nella rete”

gennaio 16, 2018 scritto da ·

Il Consiglio Territoriale di Firenze, nell’ ambito del Programma per la Formazione Continua, informa gli iscritti del seguente seminario:

Data Seminario: 22 gennaio 2018

Orario Inizio: 15,00

Orario Termine: 19,00

Luogo Seminario: Fortezza Vecchia del Buontalenti

Indirizzo: Porto Mediceo

Città: Livorno

Titolo del Seminario: “Cybercrime ed E-commerce: chi resta impigliato nella rete”

Adesioni: adesioni nominative con relativo indirizzo email registrate ad inizio lavori

Crediti Formativi Riconosciuti: 4

Partecipazione gratuita

Partecipazione aperta ai doganalisti iscritti all’Albo, ai procuratori, agli ausiliari ed ai tirocinanti di categoria

Allegati: 2018 – Formazione- Livorno – 22 gennaio – programma

Indetti gli esami per il conseguimento della patente doganale

dicembre 20, 2017 scritto da ·

Sono indetti gli esami per il conseguimento della patente di spedizioniere doganale, ai sensi dell’articolo 50 del Testo Unico delle disposizioni legislative in materia doganale, così come comunicato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sul proprio sito istituzionale.

In allegato:

Bando Concorso Esami ART. 50 TULD DD PROT. 142502 18.12.2017

FAC-SIMILE domanda concorso ART. 50 TULD 2017

Sportello Unico delle Dogane, Spedizionieri Doganali pronti

dicembre 19, 2017 scritto da ·

Se ne è discusso nel corso del convegno “La via dello sviluppo. Mercato e dogane tra controlli e opportunità” organizzato dalla rivista giuridica “Nova Itinera-percorsi del diritto nel XXI secolo” edal Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali (CNSD). L’evento era finalizzato a riflettere sia sul rapporto tra esigenze di mercato e repressione degli illeciti sia sulle nuove metodologie di controllo e di analisi del rischio introdotte dalla più recente normativa doganale europea

Il rapporto tra esigenze di mercato e repressione degli illeciti nella prospettiva dello sviluppo e della migliore sinergia tra operatori, magistratura, forze dell’ordine e soggetti incaricati dei controlli: è il tema centrale del convegno “La via dello sviluppo. Mercato e dogane tra controlli e opportunità” organizzato a Roma dalla rivista giuridica “Nova Itinera-percorsi del diritto nel XXI secolo” e dal Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali (CNSD) che con questa iniziativa si sono proposti  di analizzare e confrontare gli approcci e le opinioni dei principali protagonisti del mondo doganale e degli scambi internazionali sull’argomento al centro dell’appuntamento romano, con particolare riferimento alle nuove metodologie di controllo e di analisi del rischio introdotte dalla più recente normativa doganale europea e all’evoluzione dell’organizzazione delle dogane italiane.

Il nostro obiettivo – spiega il Presidente degli Spedizionieri doganali Giovanni De Mari  – è quello di creare un viatico allo Sportello Unico delle Dogane già previsto nel Decreto del Ministro Delrio e utile a consolidare e sviluppare ulteriormente la sinergia e il dialogo tra le realtà chiamate ad esercitare i controlli, in Italia particolarmente numerose. Si tratta di uno strumento importante che sotto l’egida dell’Agenzia delle Dogane consentirebbe la crescita decisa di questa collaborazione. Più in generale  – spiega ancora il Presidente De Mari – dovremo ricercare il giusto equilibrio tra la fluidità dei traffici e la difesa dei diritti comuni, come quello della sicurezza, che rappresentano i due poli caratteristici,  da conciliare, dell’internazionalizzazione degli scambi“. I quali, per tutti i Paesi ma in particolare per l’Italia, vocata all’export tanto che questa voce anche nei periodi di crisi non è masi scesa nel differenziale negativo, “sono imprescindibili ed insieme un’opportunità decisiva, da valorizzare adeguatamente e con tutti gli strumenti possibili – dice il Vice presidente del Cnsd Enrico PerticoneIl sistema dei controlli è infatti fondamentale sia in quanto a  sicurezza sia perché esso rappresenta un asset di valore anche per la competitività delle imprese a livello internazionale, fattore questo, che non è legato solamente al marketing, ma anche alla capacità da parte delle stesse aziende di valutare le condizioni alla quali si vende o si acquista. Ad incidere profondamente, infatti, sul sistema degli scambi non è solo la leva fiscale ma anche quella del controllo merceologico che confluisce e si concentra proprio  nell’attività delle dogane. Ecco perché diventa importante contare su uno strumento come lo Sportello Unico“.

Intervista al Presidente del Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali, Dott. Giovanni De Mari

 

Intervista al Vice Presidente del Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali,
Dott. Enrico Perticone

Stampa

Comunicato Stampa Il Sole 24Ore – 12_12_2017  Italia Oggi – 07_12_2017
 Milano Finanza_15_12_2017

 

 

 

 

CNSD: Giovanni De Mari confermato Presidente

marzo 10, 2017 scritto da ·

10 Marzo ore 9.00
Si insedia il nuovo Consiglio Nazionale degli
Spedizionieri Doganali.

Giovanni De Mari confermato Presidente

DE MARI: “stiamo lavorando per riaffermare la centralità dello spedizioniere doganale nel processo di interscambio con l’estero e posizionarlo come consulente di commercio con l’estero”

Oggi 10 Marzo alle ore 9.00 presso la sede di Roma del Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali, in via XX settembre 3, si è svolta la riunione di insediamento del Consiglio Nazionale eletto il 4 Febbraio 2017. È stato confermato presidente del Consiglio Nazionale Giovanni De Mari inoltre sono state assegnate le cariche e deleghe per il triennio 2017-2019.
Giovanni De Mari ha dichiarato: “In questi anni il Consiglio Nazionale ha lavorato con impegno per affermare la centralità dello spedizioniere doganale nel processo di interscambio e posizionarlo
come consulente di commercio con l’estero. La consulenza nel commercio estero sarà sempre di più il futuro della nostra attività professionale, un supporto importante per le imprese, per la
funzione di intermediazione, svolto con riferimento all’adempimento delle formalità doganali, per la per pubblica amministrazione, in quanto figura indispensabile per la facilitazione dei traffici. Pur condividendo gli obiettivi enunciati nel Codice doganale dell’Unione di recente emanazione, siamo consapevoli che non è il Codice Doganale a poter regolamentare la nostra professione. Siamo prima di tutto noi, come professionisti, a dover cambiare mentalità, ad andare oltre e collocarci come partner esperto e affidabile, vero valore aggiunto per la facilitazione dell’import /export”. Ha proseguito De Mari, «paghiamo molto il fatto che i giovani non conoscono la nostra realtà, proprio perché a livello accademico è spesso sottovalutata o trattata in modo residuale. Ecco perché è nostra intenzione, come Consiglio nazionale, continuare a dialogare con le istituzioni in modo da poter arrivare a costruire un corso di laurea vero e proprio in Diritto doganale, dei trasporti e logistica che», ha concluso De Mari, «potrebbe trovare spazio sotto qualsiasi facoltà ad indirizzo economico giuridico».

Il nuovo Consiglio è composto come segue:

DE MARI Giovanni, Presidente
PERTICONE Enrico, Vice-presidente
MESTIERI Franco, Tesoriere
BOLE Nevio, Segretario
ANTELLI Italo, Consigliere
LOPIZZO Mauro, Consigliere
MARINO Manlio, Consigliere
PASQUI Paolo, Consigliere
TOCCAFONDI Claudio, Consigliere

Il collegio dei revisori è composto da:
Effettivi.
PIERANGELI Mario, Revisore presidente
CARDILLO Nicolò, Revisore
CORRIAS Riccardo, Revisore
Supplenti:
GALLO Luciano, Revisore
PIZZICHELLI Eugenio, Revisore

Sono stati altresì indicati i 3 consiglieri membri del Consiglio di Disciplina Nazionale ai sensi dell’art. ai sensi dell’art. 8, comma 8, del DPR 7 agosto 2012, n. 137.

Allegati:  Comunicato Stampa Insediamento CNSD 2017-2019

Pagina successiva »