Digitalizzazione Accise. Aggiornamento dei controlli nell’ambito dell’invio telematico dei dati della contabilità

ottobre 16, 2018 scritto da ·

La nota Prot. 41515/RU dell’8 ottobre 2018 dell’Agenzia delle Dogane informa che a seguito delle attività di verifica del processo di rilascio e gestione dei provvedimenti di Riaccredito e Buoni di Imposta Taxi, sono stati aggiornati alcuni controlli relativi al tipo record D: “RIEPILOGO CREDITI E RIACCREDITI” dei tracciati OLIMDA, OLLUDA, ALCODA e ALCOAR. Gli interventi sono i seguenti:

  • il contenuto del campo “9 – Numero del provvedimento (Protocollo)” è stato modificato in “9 – Numero del provvedimento (Protocollo formato A/n)” ed è stata aggiunta la condizione:

“Il numero, rilevabile dal documento rilasciato al beneficiario del credito (Numero di registrazione del Provvedimento), deve essere compilato nel formato A/n (A/ più numero a lunghezza variabile)”;

  • tutte le segnalazioni di errore relative al campo “9 – Numero del provvedimento (Protocollo formato A/n)” sono rese bloccanti e pertanto inibiscono la registrazione contabile del dato qualora non sia riportato esattamente il protocollo del provvedimento di riaccredito o del buono taxi rilasciato dall’ufficio competente;
  • per il campo “12 – Importo scontato” agisce la nuova segnalazione di errore bloccante “51 – L’importo scontato alla data eccede l’importo complessivo disponibile” che determina lo scarto del record D quando, in caso di utilizzo dello stesso provvedimento in più periodi, la somma del campo “12-Importo scontato” con gli importi già scontati nei periodi precedenti supera l’importo del provvedimento complessivamente disponibile.

 

Al fine di facilitare le attività di sperimentazione in ambiente di addestramento, per fare i test sul campo “9 – Numero del provvedimento (Protocollo formato A/n)”, gli operatori possono utilizzare gli estremi dei protocolli di tutti i provvedimenti di riaccredito e buoni di imposta taxi
rilasciati per il proprio codice di accisa nel periodo di riferimento 01/01/2017-31/12/2017.

Per consentire l’adeguamento dei sistemi informatici degli operatori, l’aggiornamento dei controlli è operativo in ambiente di addestramento il 23 ottobre 2018 e in ambiente reale il 23 gennaio 2019.

Tutte le modifiche sopra riportate sono presenti nel manuale utente del Servizio Telematico Doganale.

 

Digitalizzazione Accise. Nuovi controlli in ambito EMCS – Istruzioni Operative.

 

L’Agenzia delle Dogane, in riferimento al progetto EMCS, ad integrazione di quanto stabilito dal piano dei Servizi della Commissione Europea, comunica con la nota Prot. 101578/RU dell’8 ottobre 2018, che nell’ottica di rafforzare a livello nazionale il sistema di controllo delle movimentazioni dei beni soggetti ad accisa, sono state aportate alcune modifiche specificate nella nota in commento. Salvo diversa comunicazione, le modifiche in questione saranno disponibili in ambiente di addestramento per gli operatori e per gli Uffici in ambiente di validazione di AIDA dall’8 ottobre 2018 e in ambiente di esercizio a partire dal 17 dicembre 2018. Per I dettagli si rinvia al testo della nota.

 

Integrazione dei servizi digitali per la trasmissione dei riepiloghi contabili dei soggetti che stoccano Prodotti Energetici presso depositi di terzi – TRADERS – istruzioni operative

Con la nota prot. 103356/RU del 27 settembre 2018, l’Agenzia delle Dogane, nel fare seguito alla nota prot.n. 73179/RU del 2 luglio 2018 con la quale erano state impartite le istruzioni operative per l’utilizzo dei servizi digitali predisposti per ottemperare agli obblighi introdotti dall’articolo 1, commi da 945 a 959, della Legge di bilancio 27/12/2017 n. 205, comunica che nelle relative disposizioni attuative (contenute nel Decreto del 12 aprile 2018 del Ministro dell’economia e delle finanze, articolo 8) i TRADERS sono tenuti altresì a trasmettere un riepilogo dei quantitativi dei prodotti energetici stoccati presso ciascun deposito di terzi. La nota impartisce le istruzioni operative per l’utilizzo dei servizi digitali predisposti per ottemperare al predetto obbligo e disponibili dal 1° ottobre sul Portale Unico Dogane (PUD). Le nuove funzionalità per gli uffici, già disponibili in ambiente di validazione dal 20 settembre, sono in ambiente di esercizio dal 1° ottobre 2018.

Per ulteriori dettagli si rinvia al testo della nota.

Aggiornamenti procedure sistemi informativi doganali e PA.

ottobre 16, 2018 scritto da ·

Con la nota Prot. 18731/RU
del 5 ottobre 2018 l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli scioglie la riserva di cui alla nota n. 120307/RU del 24 ottobre 2017 e comunica che dal 10 ottobre 2018 è possibile utilizzare le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale) – strettamente di livello 22 e di Persona Fisica, per accedere al TP – EU Trader Portal, essendosi conclusi con esito positivo i test di conformità. Read more

Nuove funzionalità di AIDA per la gestione dei conti di debito.

ottobre 16, 2018 scritto da ·

Con la nota Prot. 109068/RU
dell’11 ottobre 2018, l’Agenzia delle Dogane, nel richiamare la nota prot. 109580/RU del 29 settembre 2017 (con la quale erano state impartite le prime istruzioni operative per l’utilizzo del sistema unionale delle Customs Decisions), informa che sulla base del costante monitoraggio del sistema e delle segnalazioni ricevute dal call center, allo scopo di semplificare le operazioni connesse al rilascio delle decisioni relative alla dilazione di pagamento “DPO” e alla generazione automatica del relativo conto di debito in AIDA, sono state realizzate le seguenti nuove funzionalità: Read more

Operazioni TIR. Reingegnerizzazione dei processi all’ufficio di partenza/ingresso e all’ufficio di destinazione/uscita.

settembre 28, 2018 scritto da ·

La nota Prot. 94642/RU del 5 settembre 2018 dell’Agenzia delle Dogane, nel ricordare che il Reg. (CEE) n. 1192/2008 in materia di trasmissione elettronica dei dati TIR (allegato alla nota), ha reso obbligatorio dal 1° gennaio 2009, entro il territorio doganale dell’UE, il tracciamento elettronico ed il controllo automatizzato delle operazioni TIR presso gli uffici di partenza/ingresso e di destinazione/uscita attraverso il sistema NCTS/TIR (New Computerized Transit System/TIR), precisa che i titolari dei carnet TIR per ottemperare all’obbligo sopracitato devono presentare i dati del carnet all’ufficio di partenza/ingresso appartenente al territorio doganale dell’UE, inviando i messaggi “ET/ET1” al sistema informativo doganale. Dopo aver rilevato che i dati in questione venivano trasmessi all’atto dell’ingresso nel territorio doganale unionale attraverso un ufficio italiano sebbene gli stessi dati siano fossero già stati inviati avvalendosi dei servizi offerti dall’IRU (International Road Union), l’Agenzia ha provveduto, a rimuovere definitivamente tale duplicazione, introducendo alcune modifiche per individuare univocamente ogni spedizione oggetto del Carnet Tir, tramite il relativo numero di pagina del voucher/counterfoil. Con l’occasione sono stati inoltre reingegnerizzati i processi all’ufficio di partenza/ingresso, all’ufficio di destinazione/uscita e per le comunicazioni all’IRU.
Pertanto, con la nota in oggetto si riepilogano le istruzioni per lo svolgimento delle operazioni TIR collegandole al complesso delle disposizioni del Codice doganale dell’Unione, si dettano le istruzioni operative correlate ai processi reingegnerizzati per la gestione del carnet TIR agli uffici di partenza/ingresso e di destinazione/uscita; e si automatizza la comunicazione al sistema di controllo Real- Time SafeTir dell’IRU delle informazioni sull’avvenuto termine, completo o parziale, della spedizione TIR a destino dispensando così gli uffici dall’utilizzo dell’applicazione “G- TIR”.
Per consultare le istruzioni in dettaglio si rimanda al testo della nota.

.

La Nota è disponibile al seguente  link

Pagamenti dei diritti doganali mediante PagoPA.

settembre 28, 2018 scritto da ·

Con la nota Prot. 36457/RU del 5 settembre 2018 vengono fornite le istruzioni operative relative al sistema dei pagamenti informatici a favore delle Pubbliche Amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi (PagoPA), al quale l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ha aderito 30 dicembre 2015,
L’esecuzione di tali pagamenti è regolato dall’art. 5 del D.Lgs. n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale) e dell’art. 15, comma 5 bis, del Decreto Legge n. 179/2012, convertito con L. 221/2012. Read more

Pagina successiva »