Revisione della disciplina degli interpelli

febbraio 24, 2016 scritto da ·

agenzia-delle-dogane

Con la Circolare 2/D del 29 gennaio 2016 l’Agenzia delle Dogane illustra in dettaglio le novità introdotte dal decreto legislativo 24 settembre 2015, n. 156, a partire dal 1° gennaio 2016, in materia di interpello tributario. Con Circolare n. 21/D del 23.12.2015 erano già stati forniti dei primi chiarimenti sulle diverse tipologie di interpello previste dal decreto legislativo in questione e sull’ambito di applicazione dell’istituto, mentre con la Determinazione direttoriale prot. n. 10539/R.U. del 28 gennaio 2016 sono state disciplinate le modalità procedurali per la presentazione e la trattazione delle istanze di interpello.

L’Agenzia precisa che il Codice doganale comunitario ed il relativo Regolamento di attuazione, contengono una specifica disciplina, per quanto concerne le risorse proprie tradizionali e tutti gli istituti previsti da tali fonti, in merito alla possibilità di richiedere all’autorità doganale decisioni, informazioni, informazioni tariffarie vincolanti e informazioni vincolanti in materia di origine. Di conseguenza, la disciplina nazionale in materia di interepelli di cui all’art. 11 della legge n.212/2000, risulta inapplicabile con riferimento alle materie in questione. Il diritto di interpello così come regolato dalla legislazione interna risulta pertanto applicabile solamente nel caso in cui le norme doganali europee facciano espresso rinvio alle disposizioni nazionali potrà. La circolare procede illustrando nel dettahgli le quattro diverse tipologie di interpello ed i presupposti per la loro applicabilità.

Per gli ulteriori dettagli si rinvia al testo della circolare 2/D/2016 e della Determinazione direttoriale prot. n. 10539/R.U. del 28 gennaio 2016.

La Circolare dell’Agenzia è disponibile al seguente link

Ê La Determinazione dell’Agenzia è disponibile al seguente link

Indizione dell’esame per il conseguimento della patente di spedizioniere doganale ai sensi dell’articolo 6 della legge n.213/2000

dicembre 23, 2015 scritto da ·

È pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Dogane, la Determinazione d’indizione dell’esame per il conseguimento della patente di spedizioniere doganale ai sensi dell’articolo 6 della legge n.213/2000.

Allegati:

BANDO ESAMI LAUREATI 2015 DD PROT. 144075 28.12.2015

lgpd-a-20151228-schema+domanda+partecipazione+esami+laureati

Attivazione dello spazio doganale e circuito doganale della Sezione Operativa Territoriale del Gran San Bernardo

luglio 12, 2015 scritto da ·

Passo_del_Gran_San_Bernardo_fronte_italia

Con determinazione del Direttore della Direzione Regionale per la Liguria, il Piemonte e la Val D’aosta Prot. n 1622/RI del 29 maggio 2015 vengono approvati a far data dal 01/06/2015 lo spazio doganale e il circuito doganale – Sezione Operativa Territoriale del Gran San Bernardo – Centrale Operativa, dell’Ufficio delle Dogane di Aosta. Gli spazi doganali e il circuito doganale coincidenti, sono delimitati dalla linea di colore rosso ed evidenziati dalla superficie di colore giallo, come illustrato nella planimetrie allegate alla determinazione in commento.

La Determinazione dell’ Agenzia Dogane è disponibile al seguente link

Aggiornamento elenchi uffici doganali abilitati per talune operazioni

febbraio 23, 2015 scritto da ·

doganeCon la determinazione Prot. 9963/RU del 4 febbraio 2015, l’Agenzia delle Dogane Articolo stabilisce che le operazioni di importazione definitiva e temporanea, di esportazione definitiva e temporanea e di riesportazione degli esemplari di flora e fauna selvatiche indicati negli allegati al Reg. (CE) n. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 e successive modifiche ed integrazioni, possono essere effettuate esclusivamente presso gli uffici delle dogane riportate nell’elenco di cui all’allegato 1. Le operazioni di importazione definitiva e temporanea, di esportazione definitiva e temporanea e di riesportazione degli esemplari di legname indicati negli allegati al Reg. (CE) n. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 e successive modifiche ed integrazioni, possono invece essere effettuate, oltre che presso gli uffici delle dogane riportati nell’elenco allegato 1, presso gli uffici delle dogane indicati nell’elenco allegato 2.
I controlli doganali degli esemplari di cui al Reg. (CE) n. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 e successive modifiche ed integrazioni sono effettuati secondo le procedure previste dal Decreto 8 luglio 2005, n. 176. La Sezione Operativa Territoriale di Olbia è abilitata ad effettuare le operazioni di importazione definitiva e temporanea, di esportazione definitiva e temporanea, e di riesportazione degli esemplari di flora e fauna selvatiche indicati negli allegati al Reg. (CE) n. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 e successive modifiche ed integrazioni.
L’elenco degli uffici doganali abilitati ai sensi dell’art. 12, par. 1 del Reg. (CE) n. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 e successive modifiche ed integrazioni nonché quello degli uffici doganali abilitati esclusivamente al controllo degli esemplari di legname individuati negli allegati dello stesso Regolamento comunitario, entrambi allegati al provvedimento in comento, sostituiscono quelli annessi alla determinazione direttoriale n. 91519/RU del 30 luglio 2013.

Allegati: determinazione Prot. 9963/RU del 4 febbraio 2015

Riordino degli assetti organizzativi della struttura territoriale dell’Agenzia delle Dogane

dicembre 10, 2014 scritto da ·

Riordino degli assetti organizzativi della struttura territoriale dell’Agenzia delle Dogane – area monopoli: l’Agenzia delle Dogane, con la determinazione direttoriale Prot. n. 29228 del 1° dicembre 2014, dispone una riorganizzazione degli uffici e delle dotazioni organiche, in particolare della dell’area Monopoli, con l’obiettivo di accrescere l’efficienza dell’organizzazione, realizzare la migliore utilizzazione delle risorse umane e razionalizzare il costo del lavoro pubblico, contenendo la spesa complessiva per il personale, Read more

Pagina successiva »