Elenco aggiornato degli uffici dotati di apparecchiature POS per il pagamento in dogana con carte elettroniche

gennaio 19, 2017 scritto da ·

AgenziaDogane

L’Agenzia delle Dogane ha pubblicato il 30/12/2016 l’elenco aggiornato degli uffici delle dogane (83 in tutto), abilitati a ricevere il pagamento dei diritti doganali con carte elettroniche.

L’elenco è disponibile al seguente link

 

Avviso aggiornamento database TARIC

gennaio 19, 2017 scritto da ·

AgenziaDogane

Con comunicazione del 2 gennaio 2017, l’Agenzia delle Dogane informa che a causa di un disguido tecnico dei servizi della Commissione europea, relativo all’aggiornamento del database TARIC, a fronte di alcuni codici tariffari non è al momento presente l’indicazione del dazio “erga omnes” (codice preferenza 100). Read more

Art. 303 TULD – Dazio da recuperare inferiore a 10 euro.

novembre 16, 2016 scritto da ·

 

euroArt. 303 TULD – Dazio da recuperare inferiore a 10 euro: applicazione delle cause di non punibilità: con Comunicazione del 20 ottobre 2016, l’Agenzia delle Dogane risponde ad un quesito relativo all’applicazione della sanzione prevista dall’art. 303, terzo comma, lettera a), del TULD (D.P.R. n.43/1973) nell’ipotesi di errata indicazione, nel documento doganale di importazione, del valore delle merci a causa di una inesatta distribuzione delle spese di nolo e/o assicurazione, qualora i diritti dovuti ammontino ad un importo non superiore a 10 (dieci) euro.
Il caso rappresentato ricadeva nell’ambito di applicazione dell’art. 868, par. 2, del Reg. (CEE) n. 2454/1993, il quale stabiliva che non si dovesse procedere al recupero a posteriori dei dazi all’importazione (o all’esportazione) quando l’importo da recuperare fosse inferiore, per pratica, a 10 euro.
Dopo aver consultato l’Avvocatura Generale dello Stato, l’Agenzia precisa che la fattispecie descritta può essere inquadrata nel disposto dell’art. 6, comma 5 bis, del D.Lgs. n. 472/1997, in quanto, in virtù del citato art. 868, la violazione non incide sul versamento del tributo e costituisce mera violazione formale.

La Comunicazione è disponibile al seguente  link

Carnet TIR, adesione della Cina

luglio 28, 2016 scritto da ·

2000px-Karnet_TIR.svg

Con comunicato del 18 luglio 2016, l’Agenzia delle Dogane informa che in data 5 luglio 2016 il Governo della Repubblica Popolare Cinese ha depositato i suoi strumenti di adesione alla Convenzione TIR del 1975. In conformità con l’articolo 53, comma 2, la Convenzione in questione entrerà in vigore in Cina il 5 gennaio 2017.

La Repubblica Popolare Cinese, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 58 “Riserve” della Convenzione TIR, ha dichiarato che non si considera vincolata dai paragrafi da 2 a 6 dell’articolo 57 “Risoluzioni delle controversie”, della Convenzione medesima.

Inoltre, nelle more di eventuali ulteriori notifiche da parte del Governo della Repubblica Popolare Cinese viene precisata che la Convezione TIR non sarà applicabile all’interno delle Regioni Amministrative Speciali di Hong Kong e di Macao.

Il Comunicato è disponibile al seguente  link

Rettifica dei formulari per le istanze e per le autorizzazioni relative alle semplificazioni previste dal Codice Doganale dell’Unione

luglio 28, 2016 scritto da ·

agenzia-delle-dogane

Con comunicato del 13 luglio 2016, l’Agenzia delle Dogane informa che sul suo sito internet, sezione codice doganale dell’Unione-CDU/normativa unionale, è stato pubblicato il regolamento delegato (UE) 2016/698 della Commissione, dell’8 aprile 2016, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 121 dell’11/05/2016, che rettifica il regolamento delegato (UE) 2016/341 che integra il regolamento (UE) n. 952/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme transitorie relative a talune disposizioni del codice dogane dell’Unione nei casi in cui i pertinenti sistemi elettronici non sono ancora operativi e che modifica il regolamento delegato (UE) 2015/2446 della Commissione.

Tale normativa unionale modifica l’allegato 12 del regolamento delegato (UE) 2016/341 nella parte relativa alle semplificazioni. In particolare, sono stati previsti nuovi formulari per le istanze e per le autorizzazioni relative alle semplificazioni della dichiarazione semplificata, dell’iscrizione nelle scritture del dichiarante e dello sdoganamento centralizzato che sostituiscono i modelli relativi alle procedure semplificate in questione di cui all’allegato 12 del reg. delegato (UE) n. 341/2016.

Il Comunicato è disponibile al seguente link

Pagina successiva »