Tesserino di riconoscimento del praticante in dogana per accesso in dogana

14 giugno, 2015 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

dogane
Con la nota 57787/RU del 18 maggio 2015 l’Agenzia delle Dogane illustra le modalità di utilizzazione delle tessere di riconoscimento per la nuova figura di “praticante” (o tirocinante) prevista dalla legge di riforma degli Ordini professionali (D.P.R. n.137 del 7 agosto 2012). Com’è noto, ai fini dell’accesso presso gli Uffici doganali, con circ. 1982/VIII/200 prot. n.626 del 27.03.1982 e successive integrazioni di cui alla circ. 1982/VIII/262 prot. n.3935 del 3.06.1983, erano state diramate una serie di istruzioni concernenti l’istituzione di una tessera di riconoscimento per spedizionieri doganali, coadiutori ed ausiliari. Tali disposizioni disciplinavano anche le modalità di gestione, le caratteristiche, nonché gli elementi informativi relativi alle citate tessere. Alla luce delle modifiche apportate a seguito dell’entrata in vigore D.P.R. n.137 del 7 agosto 2012, recante il regolamento di riforma degli ordinamenti professionali, ed a seguito di una serie di confronti con il Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali in merito ai diversi aspetti del nuovo assetto normativo, si è pervenuti alla considerazione di dover prevedere le modalità di accesso presso le strutture periferiche dell’Agenzia anche di coloro che, secondo l’impianto dettato dal citato D.P.R. n.137/2012, assumono il ruolo di “praticante spedizioniere doganale” ed intendono svolgere il tirocinio professionale di cui all’articolo 6 del medesimo decreto presidenziale.

Al riguardo, in linea con le menzionate circolari ed al fine di consentire ai competenti organi di vigilanza e di controllo un’efficace ed agevole identificazione delle persone che accedono agli spazi doganali, si è predisposto un fac-simile di tessera di riconoscimento (riportata in allegato alla nota in commento) che, in osservanza delle definizioni contenute nel citato D.P.R. n.137/2012, riporta le indicazioni necessarie ai fini dell’identificazione del suddetto praticante, nonché del previsto soggetto professionista affidatario, che ai sensi dell’articolo 6, comma 3, deve avere almeno cinque anni di anzianità di iscrizione all’albo.

La tessera di riconoscimento, trasmessa dal Consiglio Territoriale degli spedizionieri doganali alla competente Direzione Regionale/Interregionale o Interprovinciale nel cui ambito territoriale il praticante intende svolgere il tirocinio professionale, dovrà essere convalidata con timbro della medesima struttura e firma del Direttore o di suo delegato, nell’apposito spazio sul retro della stessa, per l’autorizzazione all’accesso negli spazi doganali.

La Nota dell’ Agenzia Dogane è disponibile al seguente link