Corridoi controllati ferroviari per la movimentazione di container

29 maggio, 2015 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

ferroviaDopo l’adozione della nota prot. 44053/RU del 13 aprile 2015 sui Fast Corridor stradali, l’Agenzia delle Dogane, con nota Prot. 53313/RU del 5 maggio 2015, fornisce le istruzioni per l’attivazione in via sperimentale di Corridoi controllati ferroviari, per la movimentazione di container dal punto di sbarco fino al magazzino di temporanea custodia presso un Nodo logistico di destinazione, ampliando il campo di applicazione e introducendo nuove semplificazioni rispetto alla procedura di cui alla nota n. 67703/RU/DCGT del 12 agosto 2011, riguardante la movimentazione dei container tra aree portuali e magazzini di temporanea custodia (T.C.) situati nei cosiddetti “retroporti”. Le Direzioni territoriali dell’Agenzia delle Dogane interessate predisporranno degli appositi disciplinari di servizio per regolare in dettaglio il funzionamento di ciascun Corridoio controllato, avvalendosi dello schema di disciplinare contenuto in allegato alla nota in commento e rispettando le indicazioni fornite nella nota stessa, alla quale si rimanda. Qualora il Nodo logistico portuale e il Nodo logistico di destinazione siano di competenza di differenti Direzioni territoriali, la Direzione territoriale competente sul Nodo logistico di destinazione redigerà il su menzionato disciplinare, di intesa con la Direzione territoriale competente sul Nodo logistico portuale.

La Nota dell’ Agenzia Dogane è disponibile al seguente link

Comments are closed.