Modifiche al regime comune applicabile alle importazioni

11 maggio, 2015 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Europa Europe 3D

Il regolamento (CE) n. 260/2009 del Consiglio relativo al regime comune applicabile alle importazioni ha subito sostanziali modifiche dalla data della sua approvazione. A fini di chiarezza e razionalizzazione si è ritenuto pertanto opportuno procedere alla sua codificazione.
 I prodotti tessili del regolamento (CE) n. 517/94 del Consiglio sono tuttavia esclusi dall’ambito di applicazione del regolamento in oggetto, in quanto oggetto di un trattamento specifico a livello sia unionale che internazionale. 
La Commissione può essere informata dagli Stati membri di qualunque pericolo conseguente all’andamento delle importazioni che possa rendere necessario istituire una vigilanza unionale o applicare misure di salvaguardia. 
Quest’ultima può dunque adottare le misure di salvaguardia richieste dagli interessi dell’Unione, valutati nel loro insieme, tenendo conto in particolare di quelli dei produttori dell’Unione, degli utilizzatori e dei consumatori.

Ai fini dell’uniformità del regime d’importazione è opportuno che le formalità espletate dagli importatori siano semplici e uguali, quale che sia il luogo di sdoganamento delle merci. A tale scopo, si prevede che le eventuali formalità siano espletate utilizzando moduli conformi al modello allegato al regolamento in oggetto.

Il Regolamento è disponibile al seguente link

Comments are closed.