Dichiarazioni di intento

20 marzo, 2015 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

dichiarazioni intento

Come noto il D.Lgs.75/2014 del 21 novembre 2014 ha profondamente rivisto la normativa in materia di dichiarazioni di intento. A questo proposito il CNSD, ha chiesto alla Agenzia delle Dogane, alla luce delle nuove disposizioni, di verificare nelle sedi opportune la possibilità di emissione di dichiarazioni di intento per importazioni di beni per periodi prefissati, in maniera analoga a quanto è oggi consentito per gli acquisti di beni e servizi nello Stato.

Il CNSD si sta inoltre attivando per consentire l’emanazione di uno specifico Decreto Ministeriale che inserisca gli Spedizionieri doganali tra i soggetti abilitati alla trasmissione di dichiarazioni telematiche tramite il servizio Entratel (ai sensi di quanto disposto dall’art.3 co.3 DPR 322/1998). Si ricorda infine che il citato art. 20 D.Lgs.75/2014 all’articolo 20 primo comma dispone che entro il 120 giorni dalla entrata in vigore (dunque entro il 12 aprile) debba essere implementato un sistema di condivisione della banca dati delle dichiarazioni di intento tra Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane per dispensare dalla consegna in Dogana della copia cartacea della dichiarazioni e delle ricevute di presentazione. Da informazioni assunte al contact center dell’Agenzia delle Entrate il termine del 12 aprile 2015 sarà rispettato ed auspichiamo che siano introdotte le ulteriori semplificazioni richieste dal Consiglio Nazionale.

Comments are closed.