Quick News

2 marzo, 2015 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

quicknews cby

Parte la Formazione a Distanza 2015: pubblicato il primo corso sulla piattaforma profad.it  

Il primo corso per la Formazione a Distanza degli Sperdizionieri Doganali, “Le Novità IVA”, è pubblicato sulla piattaforma proFAD e raggiungibile al seguente link. Possono accedervi gratuitamente gli Spedizionieri iscritti all’albo o, dietro pagamento di un diritto di segreteria pari ad euro 100, i tirocinanti. I corsi sono fruibili da qualsiasi tipo di dispositivo, tablet, PC o telefono, con disponibilità 24/7.

 

corruzione

Disposizioni per la prevenzione della corruzione e dell’illegalità: delibera ANAC 145/2014  

La delibera ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) n. 145/2014, diffusa il 22 ottobre 2014 applica agli Ordini professionali le disposizioni anticorruzione introdotte dalla Legge 6 novembre 2012, n. 190 – Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione – e dai successivi atti delegati fra cui il Decreto legislativo 235/2012 Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità (cosiddetta “Legge Severino”)e le norme sulla trasparenza (decreto legislativo 33/2013). L’Anac considera, anche sulla base di una sentenza della Cassazione, gli Ordini professionali quali enti pubblici non economici che operano sotto la vigilanza dello Stato per scopi di carattere generale. La tesi interpretativa che voleva gli Ordini quali “enti associativi” dotati di autonomia ammnistrativa ed economica e quindi esclusi dal campo di applicazione della Legge Severino, è stata respinta. Secondo l’Autorità Nazionale Anticorruzione gli Ordini professionali dovranno, pertanto, compiere gli adempimenti e le formalità connessi al quadro giuridico sopra delineato. Il Consiglio Nazionale ha già elaborato il piano triennale secondo gli indirizzi generali formulati in sede del CUP ( Comitato Unitario delle Libere Professioni).

 

A business lady’s hands on the keys typing documents

Dichiarazioni di intento: l’Agenzia delle Dogane sta esaminando ulteriori semplificazioni

Con la circolare prot. n. 17631 dell’11 febbraio 2015, l’Agenzia delle Dogane ha dettato le istruzioni per la trasmissione telematica delle dichiarazioni d’intento relative alle importazioni di beni e servizi senza l’applicazione dell’Iva. In relazione alla circolare sono state segnalate da parte di alcuni iscritti delle problematiche e criticità che sono state prontamente segnalate dal CN alla Direzione Centrale dell’Agenzia. In attesa della risposta il CN sta monitorando la situazione.

 

agenzia-delle-dogane

Art. 303 T.U.L.D: il Consiglio Nazionale sta predisponendo un documento da esaminare con l’Agenzia delle Dogane

In relazione alla nota dell’Agenzia delle Dogane prot. 16407/R.U. del 9 febbraio 2015 e s.m.i. relativa al quesito circa la corretta applicazione dell’art. 303 T.U.L.D. . Le osservazioni elaborate dal Consiglio nazionale sulle criticità del nuovo articolo 303 sono state ampiamente esposte in vari eventi e documenti illustrati anche sul nostro periodico “Il Doganalista” (n.6/2013 “L’impatto dell’art. 303 c. 3 DPR 43/1973”). Alla luce dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Dogane che riportiamo qui di seguito, il CN ha predisposto un documento con ulteriori commenti ed osservazioni.