Orientamenti per l’attuazione della legislazione FLEGT da parte delle autorità doganali

9 novembre, 2014 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

La Commissione europea, con la Comunicazione 2014/C 389/02, fornisce una serie di linee direttrici relative alla legislazione sulle importazioni di legname nell’UE (governo e il commercio nel settore forestale, FLEGT). Tale quadro giuridico istituisce un sistema di controlli per taluni legni e prodotti derivati esportati da paesi che hanno concluso con l’UE un accordo volontario di partenariato (AVP). Il legno e i prodotti derivati esportati da tali paesi devono disporre di una licenza FLEGT, rilasciata nel paese partner, che attesti la legalità dei prodotti (ovvero che i prodotti sono stati ottenuti da legname di produzione nazionale legalmente tagliato o da legname legalmente tagliato in un paese terzo e importato nel paese partner in conformità della legislazione nazionale del paese di produzione). Per garantire l’efficacia del sistema di licenze FLEGT, le autorità doganali degli Stati membri possono autorizzare l’immissione in libera pratica di legno e prodotti derivati assoggettati a tale sistema soltanto se è stata presentata una licenza FLEGT e se tale licenza è stata accettata dall’autorità competente dello Stato membro.

L’obiettivo principale degli orientamenti della Commissione europea sulla legislazione FLEGT è quello di coadiuvare le autorità doganali nell’espletamento efficace dei rispettivi compiti in conformità alla legislazione in materia, illustrando il sistema di licenze FLEGT per le importazioni di legname nell’UE e descrivendone le modalità di attuazione. In particolare gli orientamenti mirano a fornire un approccio armonizzato all’attuazione della normativa. A tale scopo gli orientamenti in questione intendono:

–       definire un approccio adeguato, raccomandato e, ove possibile, globale per l’attuazione della legislazione FLEGT da parte dell’autorità doganale,

–       formulare raccomandazioni ai fini di una collaborazione rafforzata tra le autorità doganali e le autorità competenti.

Per ulteriori dettagli si rinvia al testo della comunicazione.

Allegati: Commissione Europea – 2014 – Comunicazioni – 389 – 4112014

Comments are closed.