IVA, ulteriori istruzioni in tema di fatturazione

30 giugno, 2014 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con la circolare 18/E del 24 giugno 2014, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in relazione alle modifiche introdotte dall’articolo 1, commi dal 325 al 328, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilità 2013) alla disciplina sulla fatturazione elettronica nonché, una serie di risposte ai quesiti pervenuti in generale in materia di obblighi di fatturazione.

L’articolo 1, comma 325, della legge di stabilità 2013, nel recepire le disposizioni sulla fatturazione elettronica della direttiva 2010/45/UE, ha infatti introdotto rilevanti novità nella disciplina degli articoli 21 e 39 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, al fine di consentire la piena equiparazione della fattura elettronica a quella cartacea.  Dallo scorso 6 giugno è inoltre entrato in vigore l’obbligo per tutte le imprese ed i professionisti che offrono servizi e beni alla Pubblica Amministrazione, di emettere una fattura elettronica. Le fatture in formato cartaceo non verranno quindi più accettate come documenti validi.

Dopo un’iniziale definizione della fattura elettronica, viene chiarito che circostanza determinante per distinguere le fatture elettroniche da quelle cartacee non è il tipo di formato originario (es. fattura che nasce  in modalità elettronica od in formato cartaceo successivamente scannerizzato), bensì la circostanza che la fattura sia in formato elettronico al momento della sua trasmissione (o messa a disposizione), ricezione ed accettazione del destinatario. Così, ad esempio, non possono essere considerate elettroniche le fatture che, seppure create in formato elettronico tramite un software di contabilità o un software di elaborazione di testi, siano successivamente inviate e ricevute in formato cartaceo.

Infine la circolare dell’Agenzia delle Entrate chiarisce quali sono i requisiti e le modalità che garantiscono l’autenticità e l’integrità elettronica della fattura elettronica, con una serie di precisazioni circa gli obblighi di conservazione elettronica della stessa.

Per gli ulteriori dettagli si rinvia al testo della circolare.

Allegati: Agenzia Entrate – 2014 – Circolaree – 18E – 24062014

Comments are closed.