Commissione Europea: modificato il regolamento relativo alle statistiche comunitarie del commercio estero con i paesi terzi

13 febbraio, 2010 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Modificato il Regolamento (CE) n. 471/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle statistiche comunitarie del commercio estero con i paesi terzi, per quanto riguarda la copertura del commercio, la definizione dei dati, la compilazione di statistiche sul commercio secondo le caratteristiche delle imprese e secondo la valuta di fatturazione, e determinate merci o movimenti: a disporle è il Regolamento (UE) N. 113/2010 della Commissione del 9 febbraio 2010 che introduce nuove disposizioni applicative del Regolamento (CE) n. 471/2009. Quest’ultimo in particolare, stabilisce un quadro comune per l’elaborazione sistematica di statistiche europee sul commercio di merci con paesi terzi. La Commissione europea ha ritenuto necessario adeguare l’ambito di applicazione delle statistiche sul commercio estero a specifiche procedure doganali, al fine di evitare una doppia contabilizzazione dei flussi commerciali, e specificare le merci o i movimenti esentati dalle statistiche sul commercio estero per ragioni metodologiche.

Ai fini di una compilazione armonizzata delle statistiche sul commercio estero, devono infatti essere specificati i dati dalle registrazioni relative alle importazioni e alle esportazioni, compresi i codici da utilizzare.

Per ragioni metodologiche, devono poi essere stabilite disposizioni applicabili a merci o movimenti specifici. Inoltre, al fine di garantire una compilazione armonizzata delle statistiche sul commercio secondo le caratteristiche delle imprese e delle statistiche aggregate sul commercio secondo la valuta di fatturazione, deve essere definita la metodologia di elaborazione di queste statistiche.

Infine, per garantire dati comparabili e accurati, devono essere stabilite disposizioni relative alla trasmissione di dati alla Commissione (Eurostat) da parte degli Stati membri e alla revisione delle statistiche.

Il nuovo Regolamento aggiorna i codici relativi alla natura della transazione (al fine di identificare le merci soggette a lavorazione per conto terzi che ritornano al paese iniziale di esportazione) e dispone misure che garantiscono la fornitura di dati statistici, quando ulteriori semplificazioni di formalità e controlli doganali porterebbero alla non disponibilità dei dati doganali. Il riferimento è in particolare alle semplificazioni previste dall’articolo 116 del regolamento (CE) n. 450/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008, che istituisce il Codice doganale comunitario (Codice doganale aggiornato)) Deve pertanto essere abrogato

il regolamento (CE) n. 1917/2000 della Commissione, del 7 settembre 2000, che fissa talune disposizioni d’applicazione del regolamento (CE) n. 1172/95 del Consiglio, in relazione alle statistiche del commercio estero è abrogato.  

Allegati: Commissione Europea – 2010 – Regolamenti – 113 – 9022010

Comments are closed.