Codice doganale dell’Unione: elaborazione di un programma esecutivo

12 maggio, 2014 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Il Considerando n. 5 del Codice Doganale dell’Unione (Regolamento (UE) n.952/2013) e l’articolo 280, prevedevano che la Commissione elaborasse un programma di lavoro relativo allo sviluppo e all’utilizzazione dei sistemi elettronici. Tale programma di lavoro è importante in particolare per l’istituzione delle misure transitorie relative ai sistemi elettronici e del calendario per i casi in cui i sistemi non siano ancora operativi alla data di applicazione del codice, vale a dire il 1° maggio 2016. Con la Decisione (2014/255/UE), la Commissione elenca i sistemi elettronici che gli Stati membri e la Commissione devono elaborare in stretta collaborazione affinché il codice diventi applicabile nella pratica. Inoltre il programma di lavoro delineato dalla Commissione definisce e descrive i sistemi elettronici, come pure la relativa base giuridica, le principali tappe e le eventuali date per iniziare le operazioni.
Una delle principali priorità del piano consiste nell’offrire agli operatori economici un’ampia gamma di servizi doganali elettronici in tutto il territorio doganale dell’Unione. Inoltre, i sistemi elettronici devono mirare a rafforzare l’efficienza, l’efficacia e l’armonizzazione dei processi doganali in tutta l’Unione. In quanto tale, il programma di lavoro mira a pianificare e gestire lo sviluppo dei sistemi elettronici in un modo corretto e graduale.

Allegati:Commissione Europea – 2014- Decisione – 5 – 29042014

Comments are closed.