Reazione rapida per combattere le frodi in materia di IVA: la Commissione adotta un modulo standard

20 gennaio, 2014 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

La direttiva 2006/112/CE, modificata dalla direttiva 2013/42/UE del Consiglio, introduce un meccanismo di reazione rapida per combattere le frodi in materia di imposta sul valore aggiunto (IVA). Tale meccanismo consente agli Stati membri di notificare l’adozione di una misura speciale che deroga alla norma generale prevista dalla direttiva 2006/112/CE, relativa al soggetto debitore dell’IVA. La suddetta misura consiste nell’applicazione del meccanismo d’inversione contabile dell’IVA (“reverse charge”) per combattere le forme di frode improvvisa e massiccia, che potrebbero condurre a perdite finanziarie gravi e irreparabili.

Al fine di agevolare il trattamento della notifica delle misure speciali del meccanismo di reazione rapida, è stato adottato un modulo standard di notifica – allegato al regolamento in oggetto – che descrive e struttura le informazioni richieste dallo Stato membro notificante.

Tali moduli vanno presentati alla Commissione per via elettronica.

Allegati: Commissione Europea – 2014- Regolamenti – 17 – 10012014

Comments are closed.