Newsletter N. 21 del 9.09.2013

9 settembre, 2013 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Nuovo tasso di interesse semestrale per il pagamento differito dei diritti doganali

Il decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze 25 luglio 2013 fissa il nuovo tasso di interesse semestrale per il pagamento differito dei diritti doganali per il periodo dal 13 luglio 2013 al 12 gennaio 2014, ai sensi dell’art. 79 del testo unico delle disposizioni legislative in materia doganale (d.P.R. 23 gennaio 1973, n. 43). Si ricorda che ai sensi di tale norma, per il pagamento differito effettuato oltre il periodo di giorni trenta, si rende applicabile un interesse fissato semestralmente con decreto del Ministro delle finanze sulla base del rendimento netto dei buoni ordinari del Tesoro a tre mesi…

Leggi tutto l’articolo

Agenzia delle Dogane, nuove funzionalità in AIDA nella digitalizzazione dei processi doganali

Con la nota prot. 103595/RU del 4 settembre 2013  l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli informa gli operatori che, nel proseguire il percorso per la completa digitalizzazione dei processi doganali, nell’ambito delle attività previste nel Piano Tecnico di automazione 2013 sono state implementate nuove funzionalità in AIDA per l’adeguamento della procedura “IM” definita con la circolare 16/D del 12 Novembre 2012. Le modifiche introdotte riguardano il nuovo layout del prospetto di svincolo rilasciato agli operatori economici, concertato con il Comando Generale della Guardia di Finanza, con lo scopo di agevolare e velocizzare il riscontro della merce in uscita dagli spazi doganali. Nessuna variazione è invece stata apportata ai profili utente…

Leggi tutto l’articolo

Commissione Europea: parere sulla conformità dei container intermodali  

Il regolamento (CE) n. 1005/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 settembre 2009, sulle sostanze che riducono lo strato di ozono, agli articoli 15 e 17, reca disposizioni che limitano l’importazione e l’esportazione delle sostanze che riducono lo strato di ozono di cui all’allegato I del regolamento e definite «sostanze controllate», nonché di prodotti e apparecchiature che contengono tali sostanze o il cui funzionamento si basa su di esse.  Secondo quanto disposto dal protocollo di Montreal sulle sostanze che riducono lo strato di ozono, l’impiego di idroclorofluorocarburi è ancora consentito, anche nella fabbricazione di container intermodali…

Leggi tutto l’articolo

Comments are closed.