Attivazione di controlli di “credibilità” delle dichiarazioni doganali

13 luglio, 2013 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con comunicato del 28 giugno 2013 l’Agenzia delle Dogane informa che la Commissione ((DG Taxud) ha recentemente  integrato nella Taric, a fronte di talune posizioni tariffarie, specifiche misure di controllo visualizzabili come “dichiarazione nella sottovoce  soggetta a restrizioni”. Tali misure sono finalizzate a migliorare la qualità delle dichiarazioni doganali, subordinandone l’accettazione al rispetto dei parametri eventualmente presenti nel testo legale della Nomenclatura combinata/Taric (es. codice 0105 1111 00 “..di peso inferiore o uguale a 185 grammi”).

I controlli in questione, che opereranno al momento dell’accettazione della dichiarazione doganale, verificheranno l’ammissibilità del codice merce dichiarato nella casella 33 del DAU con il contenuto  delle caselle relative alla massa netta/unità supplementare (caselle 38/41) o del valore statistico/unità supplementare (caselle 46/41). In caso di incongruenza la dichiarazione non sarà accettata e l’operatore riceverà un messaggio relativo ai campi incoerenti del DAU.

In tal caso, l’operatore economico dovrà procedere a modificare la propria dichiarazione indicando nella casella 33 il codice Taric appropriato, oppure modificando i valori indicati nelle caselle incongruenti, qualora questi siano stati erroneamente riportati.

I suddetti controlli sono attivi nel sistema operativo doganale a decorrere dal 4 luglio 2013.

Allegati: Agenzia Dogane – Comunicazioni – 28062013

Comments are closed.