Completamento della gestione automatizzata delle partite “A3”

24 giugno, 2013 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con la nota prot.  56273 /RU del 20 giugno 2013, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, proseguendo il percorso di digitalizzazione dei processi doganali, comunica che sono state realizzate nuove funzionalità in AIDA per lo scarico automatico delle partite “A3”, anche generate dal messaggio AP, a seguito di una dichiarazione sommaria di uscita (EXS) o di un manifesto merci in partenza (MMP).

Con l’occasione si rendono operativi i nuovi tracciati record dei messaggi “AP” e “RETAP”, già presenti in ambiente di addestramento, in vista del rilascio in ambiente di esercizio dei nuovi sviluppi riguardanti la generazione delle schede partita delle merci pervenute in transito NCTS e NCTS/TIR e la gestione automatizzata dello scarico delle medesime partite.

Con la nota in commento si forniscono in particolare le istruzioni operative per gli uffici e gli operatori economici.

1. Scarico automatico di una partita “A3” a seguito di dichiarazione sommaria di uscita (EXS)

Attualmente, l’ufficio doganale, a seguito dell’acquisizione della EXS in AIDA, esegue lo scarico di una o più partite “A3”, accedendo alla linea di lavoro “Dogane => Presentazioni merci => Temporanea custodia => Gestione partite => Aggiornamento => Scarico partite”.

Con le nuove funzionalità, AIDA provvede automaticamente ad effettuare lo scarico delle partite di “A3”indicate nella EXS.

A tal riguardo, si richiama l’attenzione degli operatori economici sulla corretta indicazione della partita “A3” nel messaggio EXS1.

In particolare le informazioni “Tipo del documento” e “Riferimento del documento” devono essere valorizzate, rispettivamente, con il codice “ZZZ” e con la stringa di identificazione del singolo della partita “A3” da scaricare; è di tutta evidenza che per lo scarico di più partite “A3”devono essere compilati altrettanti singoli nella EXS.

AIDA esegue per ciascuna partita “A3” dichiarata i seguenti controlli :

–      l’uguaglianza dei primi quattro caratteri del codice dell’ufficio di acquisizione della EXS con i corrispondenti caratteri del codice dell’ufficio che ha emesso la partita “A3”;

–      la correttezza formale della stringa di identificazione del singolo della partita;

–      l’esistenza del singolo della partita;

–      la verifica dello stato “DICHIARABILE” della partita;

–      la verifica della quantità da scaricare con quella disponibile nella partita;

–      la corrispondenza del codice delle merci, se presente, tra il singolo della EXS ed il singolo della partita.

L’esito positivo di tali controlli comporta:

–      la registrazione/accettazione della EXS;

–      l’attribuzione del MRN (Movement Reference Number) alla dichiarazione in parola;

–      lo “scarico” automatizzato di tutte le partite di A3 dichiarate nella EXS.

L’EXS verrà rigettata qualora uno dei precedenti controlli dia esito negativo.

Nel caso di annullamento della EXS o di una rettifica della stessa che comporti la cancellazione di almeno una partita “A3”, viene ripristinato il valore della massa lorda per ciascuna partita.

Ove la rettifica comporti l’inserimento di una nuova partita di partita “A3”, AIDA effettua i controlli precedentemente descritti.

La correlazione tra ciascuna partita “A3” e la EXS è visualizzabile dall’ufficio doganale accedendo alla linea di lavoro “Dogane => Presentazioni merci => Temporanea custodia => Gestione partite => Consultazione”.

2. Scarico automatico di una partita “A3 a seguito di MMP

 

Attualmente le partite A3 iscritte a manifesto di partenza sono scaricate :

–      accedendo alla linea di lavoro “Dogane => Presentazioni merci => Temporanea custodia => Gestione partite => Aggiornamento => Scarico partite”, se le partite sono state acquisite in AIDA tramite un messaggio AP o tramite la specifica linea di lavoro

–      automaticamente, se sono state generate da un MMA, con l’iscrizione delle stesse nel record E del MMP (quindi solo per merci in transhipment “puro” nave-nave).

Con le nuove funzionalità AIDA effettua automaticamente lo scarico delle partite di “A3” indicate nel record E del MMP anche se generate tramite messaggio “AP” o tramite la specifica linea di lavoro di AIDA.

Si richiama l’attenzione degli operatori economici che sono state di conseguenza variate regole e condizioni concernenti l’indicazione nel record E del MMP degli estremi della partita di “A3” da scaricare. In particolare gli estremi del manifesto di arrivo restano obbligatori solo nel caso di partite generate da MMA. Per le istruzioni di dettaglio si rimanda al manuale per l’utente del servizio telematico doganale.

La procedura in questione è operativa a decorrere dal 16 luglio 2013.

3. Nuovo tracciato dei messaggi “AP” e “RETAP”

Come anticipato, sono da tempo disponibili in ambiente di addestramento i nuovi tracciati dei messaggi “AP” e “RETAP” che differiscono da quelli attualmente operativi per l’inserimento del nuovo campo “Riga – MRN”.

Tale campo deve essere obbligatoriamente valorizzato, qualora sia stato indicato il valore “MRN” nel campo “Codice del documento di scorta“, con il numero di riferimento del singolo delle merci pervenute in transito (ad es. tale campo deve essere valorizzato con “010” se la merce è dichiarata nel decimo articolo della dichiarazione di transito).

I nuovi tracciati sono in esercizio dal 16 luglio 2013.

4. Richieste di assistenza

 

Per richiedere assistenza e segnalare malfunzionamenti, è necessario attenersi alle istruzioni pubblicate sul sito internet dell’Agenzia nella sezione “Assistenza on-line” seguendo il percorso “Come fare per Richiedere assistenza”. L’Agenzia raccomanda, altresì, al fine di migliorare la sezione “Assistenza on-line”, di far pervenire eventuali suggerimenti compilando l’apposita sezione “Esprimi la tua opinione sull’informazione”.

Allegati: Agenzia Dogane – Note -56273RU – 20062013

Comments are closed.