Alcole e bevande alcoliche, nuovi tipo impianti

9 giugno, 2013 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con la nota Prot 63717/RU del 24 maggio 2013, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli comunica che a seguito della conversione delle licenze di esercizio nella nuova “Anagrafica accise”, alcuni operatori, precedentemente qualificati come esercenti depositi commerciali per il settore dell’alcole e delle bevande alcoliche,  sono stati censiti anche per i tipi impianto:

  • “Esercizio di vendita”,
  • “Magazzino commerciante all’ingrosso di prodotti soggetti ad accisa”.

Successivamente al rilascio delle licenze, sono state adeguate le procedure della “Telematizzazione delle accise” al fine di consentire anche agli esercenti in questione la trasmissione in forma telematica dei dati di contabilità, utilizzando i tracciati record afferenti al flusso identificato dal codice “ALCODC”, in base a quanto previsto dal  D.L. 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2006, n. 286 (presentazione in forma esclusivamente telematica dei dati relativi alle contabilità degli operatori, qualificati come esercenti depositi commerciali, che svolgono l’attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche).

Le modifiche in argomento sono disponibili in ambiente di esercizio a partire dal 29 maggio 2013.

Allegati: Agenzia Dogane – Note -63717RU – 24052013

Comments are closed.