Posta Elettronica Certificata: entro il 31 marzo 2013 va comunicata al Consiglio Compartimentale di appartenenza

8 gennaio, 2013 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

A seguito della comunicazione del 20 novembre 2009, si ricorda che tutti gli iscritti all’albo devono comunicare ai rispettivi Consigli compartimentali di appartenenza il proprio

indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), ai sensi dell’art. 16, comma 7, del D.L. 29 novembre 2008, n. 185, convertito dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2.

Il Consiglio nazionale è tenuto a pubblicare in un elenco riservato, consultabile in via telematica esclusivamente dalle pubbliche amministrazioni, i dati identificativi degli iscritti con il

relativo indirizzo Pec, in quanto sorgente istituzionale dei dati.

Pertanto, si invitano tutti coloro che alla data odierna fossero ancor sprovvisti di tale requisito, a comunicare con urgenza e, comunque, non oltre il 31 marzo 2013 il proprio indirizzo di posta elettronica certificata al Consiglio compartimentale di appartenenza.

Con l’occasione, si rammenta che il Consiglio nazionale ha stipulato una convenzione con la Emark per la fornitura di tale servizio, consultabile nel sito web (www.cnsd.it

– link “Pec”).

In alternativa è possibile rivolgersi ad uno dei 23 gestori certificati dal CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica della Pubblica Amministrazione).

Si fa presente che il mancato adempimento è passibile dei provvedimenti disciplinari previsti dall’art. 12 della legge 22 dicembre 1960, n. 1612.

Distinti saluti.

 

IL PRESIDENTE

Giovanni De Mari

Allegata la comunicazione originale

 

 

Comments are closed.