Importazioni di prodotti siderurgici originari della Federazione russa

14 luglio, 2012 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Il Ministero per lo Sviluppo Economico, Dipartimento per l’Impresa e l’Internazionalizzazione (DG per la politica commerciale internazionale, Divisione III – Politiche settoriali), con comunicato Prot. N. 816, Registro Interno 04 luglio 2012, informa che sulla G.U.U.E n. L 172 del 30/06/2012 è stato pubblicato il Regolamento (UE) n. 529/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio che abroga il regolamento (CE) n. 1342/2007 del Consiglio relativo alla gestione di alcune restrizioni all’importazione di determinati prodotti di acciaio dalla Federazione russa.
Il Regolamento in questione, entrato in vigore il 1 luglio 2012 ed i cui effetti decorreranno dalla data di adesione della Federazione russa all’Organizzazione mondiale del commercio, prevede che a partire da tale data le importazioni dei citati prodotti siderurgici originari della Federazione russa saranno sottoposte a vigilanza comunitaria preventiva ai sensi del Reg. (CE) 76/2002 della Commissione del 17/01/02 e successive modifiche. Si ricorda che la vigilanza comunitaria preventiva implica che l’immissione in libera pratica dei prodotti in questione è condizionata alla presentazione di un documento di vigilanza che, su richiesta dell’importatore, va rilasciato dalle autorità degli Stati membri entro un determinato termine. I documenti d’importazione rilasciati nell’ambito di tale misura sono validi in tutta la Comunità indipendentemente dallo Stato membro che li ha rilasciati.

 

Comments are closed.