Importazioni di prodotti siderurgici originari della Federazione russa

14 luglio, 2012 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Il Ministero per lo Sviluppo Economico, Dipartimento per l’Impresa e l’Internazionalizzazione (DG per la politica commerciale internazionale, Divisione III – Politiche settoriali), con comunicato Prot. N. 816, Registro Interno 04 luglio 2012, informa che sulla G.U.U.E n. L 172 del 30/06/2012 è stato pubblicato il Regolamento (UE) n. 529/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio che abroga il regolamento (CE) n. 1342/2007 del Consiglio relativo alla gestione di alcune restrizioni all’importazione di determinati prodotti di acciaio dalla Federazione russa.
Il Regolamento in questione, entrato in vigore il 1 luglio 2012 ed i cui effetti decorreranno dalla data di adesione della Federazione russa all’Organizzazione mondiale del commercio, prevede che a partire da tale data le importazioni dei citati prodotti siderurgici originari della Federazione russa saranno sottoposte a vigilanza comunitaria preventiva ai sensi del Reg. (CE) 76/2002 della Commissione del 17/01/02 e successive modifiche. Si ricorda che la vigilanza comunitaria preventiva implica che l’immissione in libera pratica dei prodotti in questione è condizionata alla presentazione di un documento di vigilanza che, su richiesta dell’importatore, va rilasciato dalle autorità degli Stati membri entro un determinato termine. I documenti d’importazione rilasciati nell’ambito di tale misura sono validi in tutta la Comunità indipendentemente dallo Stato membro che li ha rilasciati.

 

Comments are closed.