Progetto CARGO e Tracciati MMA/MMP: rilasciata nuova versione del tracciato

24 ottobre, 2011 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con Comunicazione del 20.10.2011 l’Agenzia delle Dogane informa gli operatori che nel quadro delle attività di adeguamento agli adempimenti previsti nell’ambito dei progetti E.C.S. (Export Control System) dal Reg. (CE) 1875/2006, concernente la sicurezza e in particolare la dichiarazione sommaria di uscita (EXS) – la cui presentazione diverrà obbligatoria per gli operatori economici dal 1° gennaio 2012, è stato definito il nuovo tracciato del Manifesto Merci in Partenza (versione 4.3). Le principali novità riguardano la possibilità di indicare tutti i tipi di documenti cartacei per merce da imbarcare (ATA, CIM, ecc.) nel record N e la predisposizione di un tracciato specifico dedicato alle EXS (record “S”). A quest’ultimo riguardo si ricorda infatti che il 31 dicembre 2011 terminerà il “periodo di grazia“ concesso per la presentazione obbligatoria della EXS nei casi previsti dal Codice Doganale Comunitario (ad es. la EXS sarà necessaria per le merci in temporanea custodia movimentate dopo 14 giorni).

Le altre novità della nuova versione del tracciato sono le seguenti:

–      aggiornamento del record E (transhipment);

–      nuovo trattamento del record D dedicato agli MRN delle operazioni in ambito ECS;

–      nuovo trattamento del record F dedicato agli MRN delle operazioni in ambito NCTS (incluso TIR), in cui sono stati aggiunti i campi relativi alla riga dettaglio del MRN ed al flag deroga alla presentazione della EXS;

–      eliminazione del record R (carnet TIR);

–      introduzione di nuove regole di compilazione;

–      semplificazioni nel caso di partenze di un intero MRN o di un intero singolo (R12).

–      impossibilità di dichiarare righe di dettaglio per i record D, E, F e S in quanto è prevista, ove necessaria, l’indicazione del singolo/item relativo.

Per quanto riguarda invece il Manifesto Merci in Arrivo, sono state inserite esclusivamente delle indicazioni per la corretta compilazione dei campi, mentre la struttura del tracciato non viene modificata.

L’Agenzia delle Dogane si riserva comunicare la data a partire dalla quale gli operatori economici interessati potranno iniziare i test necessari per l’invio telematico dei manifesti (vers. 4.3) in ambiente di prova del Servizio Telematico Doganale.

Allegati: Agenzia Dogane – 2011 – Comunicati – 20102011

Comments are closed.