Codice E.O.R.I. e codici IVA nelle dichiarazioni doganali, nuove istruzioni operative

17 ottobre, 2010 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con nota Prot. 90673 dell’8 ottobre 2010, l’Agenzia delle Dogane aggiorna le istruzioni nazionali per l’attribuzione del codice EORI e per la sua indicazione nelle dichiarazioni doganali. Gli aggiornamenti in questione intervengono per tenere conto delle indicazioni di cui al Regolamento (CE) 312/2009, che indicava la data del 1° luglio 2010 come data limite per l’indicazione, all’interno della base dati EORI, dei codici di identificazione IVA attribuiti dagli Stati membri (precedentemente andavano indicati solamente “se disponibili nei sistemi nazionali”).

Dal 1° luglio 2010 pertanto, tali dati diventano obbligatori e vanno comunicati, qualora si posseggano ulteriori codici IVA (oltre a quello italiano che è già incluso, se posseduto, nell’EORI) usati ai fini doganali, recandosi in uno qualsiasi degli uffici delle Dogane, utilizzando l’apposito modulo di richiesta di attribuzione del codice EORI reperibile sul sito web dell’Agenzia delle Dogane.

Per gli ulteriori dettagli si rinvia alla nota in commento.

Allegati:Agenzia Dogane – Nota – 90673 – 8102010

Comments are closed.