Misure di applicazione dell’accordo di cooperazione e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino

27 giugno, 2010 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

L’ accordo di cooperazione e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino (in GUUE L 84 del 28.3.2002), è entrato in vigore il 1° aprile 2002. Da tale data ha di conseguenza cessato di applicarsi il precedente accordo interinale di commercio e di unione doganale tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino (GUUE L 359 del 9.12.1992).

Il comitato di cooperazione UE-San Marino ha ora adottato altre disposizioni di dettaglio relative al funzionamento dell’unione doganale UE-San Marino.

L’allegato II della Decisione, in particolare, contiene l’elenco aggiornato degli uffici doganali che possono espletare le formalità di sdoganamento in nome e per conto della Repubblica di San Marino, mentre l’Allegato III disciplina le modalità di attribuzione al Tesoro di San Marino dei dazi all’importazione riscossi dall’Unione per conto della Repubblica di San Marino.

Allegati: Comitato SanMarino-UE-2010-Decisione-1-29032010

Comments are closed.