Esenzioni concesse ai produttori esportatori indiani.

9 dicembre, 2018 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

A seguito di un’inchiesta antidumping, il 9 agosto 2011 il Consiglio ha istituito, con il regolamento di esecuzione (UE) n. 791/2011, un dazio antidumping definitivo del 62,9 % sulle importazioni di alcuni tessuti in fibra di vetro a maglia aperta originari della Repubblica popolare cinese («RPC»).A seguito di una serie di inchieste antielusione a norma dell’articolo 13 del regolamento (CE) n. 1225/2009 del Consiglio (il regolamento di base), il Consiglio ha esteso le stesse misure alle importazioni di alcuni tessuti in fibra di vetro a maglia aperta spediti dalla Malaysia, da Taiwan e dalla Thailandia, dall’India e dall’Indonesia. Un’esenzione è stata tuttavia concessa alle società indiane Montex Glass Fibre Industries Pvt. Ltd. e Pyrotek India Pvt. Ltd. L’applicazione dell’esenzione è concessa subordinatamente alla presentazione alle autorità doganali degli Stati membri di una fattura commerciale valida, conforme ai requisiti stabiliti nell’allegato del regolamento in commento. Qualora tale fattura non sia presentata, si applica un dazio antidumping del 62,9%.

Il Regolamento è disponibile al seguente  link