Digitalizzazione Accise. Aggiornamento dei controlli nell’ambito dell’invio telematico dei dati della contabilità

16 ottobre, 2018 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

La nota Prot. 41515/RU dell’8 ottobre 2018 dell’Agenzia delle Dogane informa che a seguito delle attività di verifica del processo di rilascio e gestione dei provvedimenti di Riaccredito e Buoni di Imposta Taxi, sono stati aggiornati alcuni controlli relativi al tipo record D: “RIEPILOGO CREDITI E RIACCREDITI” dei tracciati OLIMDA, OLLUDA, ALCODA e ALCOAR. Gli interventi sono i seguenti:

  • il contenuto del campo “9 – Numero del provvedimento (Protocollo)” è stato modificato in “9 – Numero del provvedimento (Protocollo formato A/n)” ed è stata aggiunta la condizione:

“Il numero, rilevabile dal documento rilasciato al beneficiario del credito (Numero di registrazione del Provvedimento), deve essere compilato nel formato A/n (A/ più numero a lunghezza variabile)”;

  • tutte le segnalazioni di errore relative al campo “9 – Numero del provvedimento (Protocollo formato A/n)” sono rese bloccanti e pertanto inibiscono la registrazione contabile del dato qualora non sia riportato esattamente il protocollo del provvedimento di riaccredito o del buono taxi rilasciato dall’ufficio competente;
  • per il campo “12 – Importo scontato” agisce la nuova segnalazione di errore bloccante “51 – L’importo scontato alla data eccede l’importo complessivo disponibile” che determina lo scarto del record D quando, in caso di utilizzo dello stesso provvedimento in più periodi, la somma del campo “12-Importo scontato” con gli importi già scontati nei periodi precedenti supera l’importo del provvedimento complessivamente disponibile.

 

Al fine di facilitare le attività di sperimentazione in ambiente di addestramento, per fare i test sul campo “9 – Numero del provvedimento (Protocollo formato A/n)”, gli operatori possono utilizzare gli estremi dei protocolli di tutti i provvedimenti di riaccredito e buoni di imposta taxi
rilasciati per il proprio codice di accisa nel periodo di riferimento 01/01/2017-31/12/2017.

Per consentire l’adeguamento dei sistemi informatici degli operatori, l’aggiornamento dei controlli è operativo in ambiente di addestramento il 23 ottobre 2018 e in ambiente reale il 23 gennaio 2019.

Tutte le modifiche sopra riportate sono presenti nel manuale utente del Servizio Telematico Doganale.

 

Digitalizzazione Accise. Nuovi controlli in ambito EMCS – Istruzioni Operative.

 

L’Agenzia delle Dogane, in riferimento al progetto EMCS, ad integrazione di quanto stabilito dal piano dei Servizi della Commissione Europea, comunica con la nota Prot. 101578/RU dell’8 ottobre 2018, che nell’ottica di rafforzare a livello nazionale il sistema di controllo delle movimentazioni dei beni soggetti ad accisa, sono state aportate alcune modifiche specificate nella nota in commento. Salvo diversa comunicazione, le modifiche in questione saranno disponibili in ambiente di addestramento per gli operatori e per gli Uffici in ambiente di validazione di AIDA dall’8 ottobre 2018 e in ambiente di esercizio a partire dal 17 dicembre 2018. Per I dettagli si rinvia al testo della nota.

 

Integrazione dei servizi digitali per la trasmissione dei riepiloghi contabili dei soggetti che stoccano Prodotti Energetici presso depositi di terzi – TRADERS – istruzioni operative

Con la nota prot. 103356/RU del 27 settembre 2018, l’Agenzia delle Dogane, nel fare seguito alla nota prot.n. 73179/RU del 2 luglio 2018 con la quale erano state impartite le istruzioni operative per l’utilizzo dei servizi digitali predisposti per ottemperare agli obblighi introdotti dall’articolo 1, commi da 945 a 959, della Legge di bilancio 27/12/2017 n. 205, comunica che nelle relative disposizioni attuative (contenute nel Decreto del 12 aprile 2018 del Ministro dell’economia e delle finanze, articolo 8) i TRADERS sono tenuti altresì a trasmettere un riepilogo dei quantitativi dei prodotti energetici stoccati presso ciascun deposito di terzi. La nota impartisce le istruzioni operative per l’utilizzo dei servizi digitali predisposti per ottemperare al predetto obbligo e disponibili dal 1° ottobre sul Portale Unico Dogane (PUD). Le nuove funzionalità per gli uffici, già disponibili in ambiente di validazione dal 20 settembre, sono in ambiente di esercizio dal 1° ottobre 2018.

Per ulteriori dettagli si rinvia al testo della nota.