Pagamenti dei diritti doganali mediante PagoPA.

28 settembre, 2018 scritto da   Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con la nota Prot. 36457/RU del 5 settembre 2018 vengono fornite le istruzioni operative relative al sistema dei pagamenti informatici a favore delle Pubbliche Amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi (PagoPA), al quale l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ha aderito 30 dicembre 2015,
L’esecuzione di tali pagamenti è regolato dall’art. 5 del D.Lgs. n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale) e dell’art. 15, comma 5 bis, del Decreto Legge n. 179/2012, convertito con L. 221/2012.
L’Agenzia comunica che in aggiunta al pagamento dei diritti doganali mediante bonifico elettronico (bancario o postale), a partire dal 17/09/2018 è stata resa disponibile la nuova modalità di pagamento elettronico per le dichiarazioni/operazioni doganali a “pronta riscossione” attraverso il sistema PagoPA. I vantaggi derivanti dall’utilizzo di tale sistema sono illustrati nella nota in commento, la quale richiama le “Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle Pubbliche Amministrazioni e dei Gestori di Pubblici Servizi” dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) diramate con determina n. 8/2014.
I servizi di pagamento in questione sono disponibili sul Portale Unico Dogane – PUD (https://www.adm.gov.it/portale/login).
Le funzionalità a disposizione sono dettagliatamente descritte nell’assistenza on line: https://assistenza.adm.gov.it/assistenza/applicazioni.asp selezionando ”pago PA – bollette doganali” nella sezione “Servizi con accesso dal portale tramite “Area Riservata Dogane””.
Per quanto riguarda le modalità operative, l’incaricato deve collegarsi al PUD e selezionare le dichiarazioni da pagare, utilizzando la funzione “Effettua Pagamento”. Il sistema genera automaticamente una richiesta di pagamento telematico (RPT) ogni 5 dichiarazioni selezionate ed una ulteriore RPT se il resto della divisione tra dichiarazioni selezionate e 5 è diverso da zero. A conclusione del ciclo di pagamento, il sistema rende disponibile sul portale la corrispondente RT (una per ogni RPT) e le relative quietanze di pagamento.
Per ulteriori dettagli si rinvia al testo della nota
.

La Nota è disponibile al seguente  link