Corte di Giustizia UE, ulteriori chiarimenti sul criterio della «trasformazione o lavorazione sostanziale»

28 marzo, 2010 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

Con una decisione che sembra riecheggiare la sentenza “caseina” del 26 gennaio 1977 (“Gesellschaft für Überseehandel mbH contro Handelskammer Hamburg”, Causa 49/76), la Corte di Giustizia, nella sent. 11 febbraio 2010 (Hoesch Metals and Alloys GmbH contro Hauptzollamt Aachen, Causa C-373/08) ha ritenuto inidonee a conferire l’origine le operazioni di separazione, frantumazione e pulitura eseguite su blocchi di silicio, nonché quelle di vagliatura, cernita ed imballaggio finali dei granuli ottenuti dalla relativa frantumazione. Tali lavorazioni infatti non costituirebbero «trasformazione o lavorazione sostanziale» ai sensi dell’art. 24 del Codice Doganale Comunitario.

Allegati: Corte – 2010 – Causa C373_08 – Sentenza – 11022010

Comments are closed.