OTELLO 2.0 – Obbligo di fatturazione in modalità elettronica per il tax free shopping.

8 novembre, 2017 scritto da  This page as PDF Stampa Articolo Invia Articolo per Email

digitazione tastiera

Con la nota prot.  114938/RU del 10 ottobre 2017, l’Agenzia delle Dogane illustra il sistema OTELLO, già operante presso gli aeroporti di Malpensa e Fiumicino, con il quale è stata avviata nel 2015 la digitalizzazione del processo relativo al tax free shopping. I benefici derivati dall’adozione del sistema in questione sono stati una maggior efficienza ed efficacia dei controlli, emersione di fenomeni fraudolenti, riduzione delle code per ottenere il visto doganale.

Con l’art. 4 bis del D. L. 22 ottobre 2016, n. 193, recante “disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili”, convertito con Legge n. 225 del 1° dicembre 2016, il Legislatore ha dato un ulteriore impulso al progetto, rendendo praticabile l’approccio “full digital” sin dall’emissione della fattura tax free, che dal 1° gennaio 2018 sarà trasmessa in modalità elettronica.

La norma citata prevede che le disposizioni attuative e le connesse semplificazioni procedurali siano adottate con determinazione del Direttore dell’Agenzia delle Dogane, di concerto con il Direttore dell’Agenzia delle Entrate. La normativa a sostegno di nuovi processi digitali, nel caso di specie la determinazione in parola, viene diramata a valle del ciclo di condivisione con tutti gli stakeholder, onde minimizzare i rischi connessi alla fase di implementazione che comporta sostanziali adeguamenti organizzativi in capo ai diversi stakeholder.

In sostanza, i dati delle fatture tax free trasmessi ad OTELLO sono automaticamente messi a disposizione dell’agenzia delle Entrate. Di conseguenza – con un solo invio – si assolvono anche gli adempimenti previsti da quest’ultima amministrazione.

Segue la descrizione delle modalità operative per la sperimentazione per le quali si rimanda al testo della nota.

 La Nota è disponibile al seguente  link